CALCIOMERCATO/ Milan, Borriello cavallo di ritorno? Occhio a Drogba…

- La Redazione

In casa Milan si comincia a pensare al calciomercato invernale visto che le condizioni di salute di Antonio Cassano non si risolveranno entro breve tempo. Piacciono Drogba e Borriello.

Drogba_R375_15dic08

In casa Milan si comincia a pensare al calciomercato invernale visto che le condizioni di salute di Antonio Cassano non si risolveranno entro breve tempo. Il Milan potrebbe anche intervenire solo in attacco tralasciando l’acquisto di un centrocampista. Nel reparto offensivo non si cercherà di acquistare un giocatore simile a Cassano, anche una prima punta potrebbe andare bene. Per questo il giro dei vari papabili è ampio, soprattutto quelli che potrebbero arrivare per pochi soldi. Nei giorni scorsi si è parlato di Luca Toni, attaccante della Juventus, che rimane ancora in corsa visto che potrebbe arrivare anche gratis. Quello di Podolski invece è un affare molto difficile perchè il Colonia non vorrebbe assolutamente cedere il calciatore per pochi soldi. Oggi ci sono due nomi nuovi, uno è in verità un cavallo di ritorno. Si tratta di Marco Borriello, attaccante napoletano in forza alla Roma di Luis Enrique, arrivato nella Capitale due anni fa proprio dal Milan. Ad agosto 2010 il Milan compra Ibrahimovic nel finale di mercato e Borriello può solo terminare l’incontro contro il Lecce in maglia rossonera per poi fare le valigie e andare nella Capitale. Dopo un anno il rapporto tra Borriello e la Roma è cambiato. La società capitolina ha comunque esercitato il diritto di riscatto pagando i 10 milioni di euro al Milan, ma i rapporti con il nuovo tecnico Luis Enrique non sono certamente idilliaci. L’asturiano gli continua a preferire i vari Osvaldo, Bojan, Lamela, Borini. Borriello vorrebbe andare via a gennaio, il Psg è una grande tentazione, ma è chiaro che se il Milan dovesse chiamarlo potrebbe anche accettare con il rischio però di doversi confrontare con una concorrenza ancora più importante di quella che c’è a Roma. L’altro nome è quello di Didier Drogba, ex pupillo del Milan. L’attaccante ivoriano, classe 78′, nel Chelsea non gioca molto. In Champions League non ha neanche giocato un minuto per questo sarebbe anche arruolabile in Europa. Il problema non è tanto nella valutazione del suo cartellino quanto per l’alto ingaggio che Drogba percepisce al Chelsea, circa 6 milioni di euro netti a stagione. Troppi per il Milan che non vuole aumentare il tetto degli ingaggi dei calciatori.

Drogba però potrebbe anche funzionare come vice Ibrahimovic. L’ivoriano è uno dei pochi in Europa ad associare forza fisica e tecnica individuale. Per questo il suo nome è sempre molto caldo in chiave mercato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori