BOLOGNA-MILAN/ Probabili formazioni e ultimissime notizie (serie A quindicesima giornata)

In questa quindicesima giornata di serie A, il Milan vuole a tutti i costi conquistare la vittoria che consentirebbe di mantenere il passo con la Juventus di Antonio Conte

11.12.2011 - La Redazione
massimiliano_allegri_milan_r400
Massimiliano Allegri, tecnico del Milan (foto ANSA)

In questa quindicesima giornata di serie A, il Milan vuole a tutti i costi conquistare la vittoria che consentirebbe di mantenere il passo con la Juventus di Antonio Conte che questa sera è invece impegnata nel posticipo contro una Roma sempre più in difficoltà. I rossoneri partono certamente favoriti, ma potrebbe rivelarsi una partita non così semplice, perché gli emiliani guidati da Pioli sembrano rigenerati dalla cura del tecnico e da un ritrovato Marco Di Vaio che ultimamente sta dimostrando il meglio del suo repertorio. Il nuovo Bologna vuole quindi dimostrare quanto vale e, come allo Juventus Stadium, anche oggi farà di tutto per ostacolare la cavalcata del Milan di Massimiliano Allegri. Pioli, che non dovrebbe modificare il solito 4-2-3-1, non potrà però contare su Antonsson che si è infortunato nella partita contro il Siena, mentre bomber Di Vaio, in cerca del terzo gol consecutivo, sarà sostenuto da Diamanti e Ramirez. L’unico ballottaggio su cui Pioli dovrà decidere è quello tra Garics e Crespo, cn quest’ultimo probabilmente favorito per il ruolo di terzino destro. Allegri dovrà invece rinunciare ad Antonio Nocerino, bloccato da un risentimento muscolare. Antonini, non in perfetta forma, dovrebbe però stringere i denti sulla sinistra, mentre a centrocampo torna Van Bommel. Sarà con ogni probabilità Seedorf a prendere invece il posto dell’infortunato Nocerino, alle spalle di Boateng, Ibrahimovic e Pato. Quest’ultimo è stato quindi preferito al connazionale Robinho, ma il tecnico Allegri non risparmia qualche piccola critica al giocatore: «Non sono stato arrabbiato solo con Pato per il goal preso a Praga, ma con tutta la squadra. Pato ha delle qualità incredibili come giocatore, deve necessariamente migliorare. In questo anno e mezzo è già cresciuto dal punto di vista tattico. E’ chiaro che deve modificare il suo gioco, nel Milan di Leonardo giocava come esterno, qui gioca come punta vera e propria». Il tecnico del Bologna Pioli fa invece i complimenti ad Allegri, definendolo «una persona semplice: mi piace come si pone davanti alle situazioni. Un allenatore intelligente che al Milan ha svolto un ottimo lavoro prendendo decisioni importanti: ha fatto scelte coraggiose, e questo dimostra la sua grande personalità. Noi dobbiamo provarci: giochiamo in casa, stiamo bene e veniamo da un’importante vittoria in campionato contro il Siena. Dovremo cercare di fare una partita perfetta: essere disposti a correre e rincorrere. Avremo duelli che ci metteranno in difficoltà e richiederanno il massimo dispendio di energie fisiche e mentali, ma conosco la mia squadra e so che è disposta a dare il massimo per un risultato positivo. E’ importante essere consapevoli delle difficoltà che verranno a crearsi: ci aiuterà a non demordere. E’ una partita importante per la nostra crescita: dovremo scendere in campo senza la mentalità di prendere quel che viene ma provando a fare la partita».

 

(4-3-1-2): Amelia; Abate, Yepes, Thiago Silva, Antonini; Aquilani, Van Bommel, Seedorf; Boateng; Pato, Ibrahimovic.
A disposizione: Roma, Bonera, Méxes, Ambrosini, Ambrosini, Robinho, El Shaarawy.
Allenatore: Allegri.

(4-3-2-1): Gillet; Raggi, Portanova, Loria, Morleo; Perez, Mudingayi, Koné; Diamanti, Ramirez; Di Vaio.
A disposizione: Agliardi, Antonsson, Garics, Krhin, Casarini, Gimenez, Acquafresca.
Allenatore: Pioli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori