CALCIOMERCATO/ Milan, Tevez: o lui o nessuno, parola di Galliani

- La Redazione

Continuano le trattative riguardo il possibile trasferimento di Carlos Tevez al Milan. Adriano Galliani si trova in questo momento in Brasile, dove sta sistemando gli ultimi dettagli

gallianiR375_09dic08
Adriana Galliani (foto Ansa)

Continuano le trattative riguardo il possibile trasferimento di Carlos Tevez al Milan nella finestra del calciomercato di Gennaio. Adriano Galliani si trova in questo momento in Brasile, dove sta cercando di sistemare gli ultimi dettagli per garantire la presenza dell’attaccante argentino nelle fila rossonere. Sembra infatti che anche il procuratore del giocatore del Manchester City si trovi a San Paolo, e lo ha confermato lo stesso Galliani che in un’intervista rilasciata a Sky Sport 24 ha detto: «E’ un anno di crisi, nel mondo e in Italia, ma noi cercheremo di accontentare i tifosi per quanto riguarda Tevez. Il procuratore è a San Paolo, mentre il giocatore è a Buenos Aires. Devo però specificare che se Cassano non avesse avuto quel problema non saremmo mai andati a cercare qualcun altro». Il Milan ha quindi, almeno per adesso, un solo obiettivo a cui è stata fatta anche una promessa, di cui parla lo stesso Galliani: «Ho dato la parola a Tevez di aspettarlo fino al 31 gennaio quindi Maxi Lopez non arriverà. E ci consoleremo pensando che il grande amore non si è realizzato». L’apache ha veramente stregato l’ad del Milan che ci scherza anche su: «Ha un dna bello tosto, – ha detto Galliani di Tevez – si sa che noi abbiamo sia i raffinati che i “bad boys”… e Carlitos è un raffinato!». Riguardo invece al tecnico Massimiliano Allegri, Adriano Galliani spiega che «vuole restare e noi vogliamo che resti, troveremo quindi presto l’accordo economico. Certamente di questi tempi i soldi sono molto importanti. Per me arrivare quarti è un’eresia, su questo io la penso in modo diverso dall’allenatore. Ma credo che troveremo un accordo, non ci sono retropensieri». Infine l’ad del Milan parla del rapporto tra i rossoneri e Pippo Inzaghi, che potrebbe essere vicino alla rottura, con il giocatore che potrebbe finire al Psg, al Novara o al Cagliari, anche se Galliani afferma: «Su Inzaghi al Psg non lo so. Pippo per quello che ha fatto al Milan sa di avere la facoltà di scegliere ciò che è meglio per lui. Quando mi parla, mi dice sempre che ha il sogno di raggiungere Raul come miglior realizzatore in Europa, quindi sceglierà una squadra che giocherà le coppe». Lo stesso Roberto Mancini ha aperto la strada a una possibile cessione, dicendo ai microfoni di Sky Sport che «Tevez è un giocatore del City. Lui andrà via a titolo definitivo. Potrebbe andare via in prestito solo a patto che a fine stagione venga obbligatoriamente riscattato. Noi lo vogliamo vendere e lui vuole andare via. Speriamo di trovare al più presto una soluzione che vada bene ad entrambe le parti. È un grande attaccante, con lui ho sempre avuto un ottimo rapporto. È strano quello che è successo, ma ormai non si può più far niente».

Potrebbe andare via in prestito solo a patto che a fine stagione venga obbligatoriamente riscattato. Noi lo vogliamo vendere e lui vuole andare via. Speriamo di trovare al più presto una soluzione che vada bene ad entrambe le parti. È un grande attaccante, con lui ho sempre avuto un ottimo rapporto. È strano quello che è successo, ma ormai non si può più far niente».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori