DIRETTA/ Viktoria Plzen-Milan live (0-0 p.t.): la partita in temporeale

Viktoria Plzen-Milan, un match che è poco più di una passerella per i rossoneri. Qualcosa in più dovrebbe contare per i cechi, ma per ora è 0-0. La diretta di Viktoria Plzen-Milan live

06.12.2011 - La Redazione
pato_spara_R400_16ott10
Alexandre Pato (Milan)

Viktoria Plzen-Milan, un match che è poco più di una passerella per i rossoneri. Qualcosa in più dovrebbe contare per i cechi, che possono comunque essere abbastanza sicuri del loro terzo posto. Per subire il sorpasso, il Bate dovrebbe vincere a Barcellona: fantacalcio… Allegri sceglie in avanti il tridente leggero Emanuelson-Pato-Robinho, con l’olandese schierato sulla trequarti. Occasione d’oro per i due brasiliani, chiamati a mettersi in mostra, visto anche il possibile arrivo di Carlos Tevez. Per il resto, occhi puntati su Mexes, alla sua prima stagionale dall’inizio, e sul nigeriano Taiwo, che dovrà convincere dopo una serie di prove alquanto deludenti. I rossoneri provano subito a pungere in avanti, al 7’, ma una triangolazione tra Robinho e Seedorf non si chiude per l’imprecisione del centrocampista oranje. Al 9’ ci prova Pato, ma la sua conclusione finisce lontanissima dallo specchio della porta. L’ex-romanista Mexes si fa notare per un bell’intervento in scivolata; sul successivo corner il Viktoria sfiora il gol con una bella mezza rovesciata di Pilar. Robinho sembra in buona vena; il brasiliano è molto attivo e si fa notare con le sue veroniche, anche se, come suo solito, cerca poco la conclusione. Poco prima della mezzora, da segnalare un cambio tra le fila dei cechi: fuori Jiracek per infortunio, dentro Darida. Al 31’ tentativo del giovane De Sciglio, tra le tante novità del Milan di stasera: palla alta sulla traversa. Piace, per padronanza e personalità, il francese Philippe Mexes: ottime notizie per Allegri, anche se va considerata la morbidezza degli avversari. I rossoneri, dal canto loro, giocano pure discretamente, ma la circolazione di palla sembra troppo lenta ed elaborata. Mancano gli strappi di Boateng e le cavalcate di Abate. Senza dimenticare, naturalmente, un certo Zlatan Ibrahimovic. Solo Robinho cerca di movimentare la scena, con esiti alterni, mentre al 39’ Petrzela, per i padroni di casa, prova a spaventare Amelia: sfera di poco a lato. Un minuto dopo, Nocerino – problemi fisici – è costretto a lasciare il terreno di gioco: dentro al suo posto Thiago Silva, chiamato a disimpegnarsi a centrocampo, in un ruolo, peraltro, non nuovissimo per lui (e l’esperimento è stato indubbiamente positivo in passato). Dopo un tentativo di testa di Cisovski, ci si avvia verso il termine della prima frazione, con l’arbitro che concede due minuti di recupero. Non succede nulla di eclatante: si va negli spogliatoi, dunque, sul risultato di 0 a 0.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori