CALCIOMERCATO/ Milan, c’è la firma di Tevez: tutti i dettagli dell’accordo

Carlitos Tevez firma l’accordo con il Milan: prestito con diritto di riscatto fissato a 23 milioni di euro con contratto da 5 milioni di euro più bonus a scadenza 30 giugno 2015

07.12.2011 - La Redazione
Tevez_r400_4ott10
Tevez, foto Ansa

CALCIOMERCATO – C’è la firma sull’accordo fra il Milan e Carlitos Tevez. Il nazionale argentino del Manchester City ha fatto un passo indietro, come sperava l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, decurtandosi parte dell’ingaggio e accettando uno stipendio da 2,5 milioni di euro netti da gennaio fino a giugno. Uno stipendio che raddoppierà nel caso in cui verrà riscattato in estate e che avrà scadenza al 30 giugno del 2015. Forte dell’intesa raggiunta dopo i vari incontri degli scorsi giorni l’ad di via Turati ha inviato al Manchester City un’e-mail contente la proposta dei rossoneri per avere il cartellino dell’albiceleste: prestito gratuito con diritto di riscatto per 23 milioni di euro. Il Milan, quindi, ha fatto le sue mosse, ed ora spetta agli inglesi dare una risposta. Difficile capire con certezza quando i Citizens batteranno il colpo ma secondo il noto Kia Joorabchian, agente di Tevez, il tutto dovrebbe arrivare «In due-tre giorni». C’è comunque un moderato ottimismo anche perché i rossoneri appaiono in cima alla lista delle pretendenti di Tevez e nelle ultime ore è stato sventato un assalto del Chelsea. Un tentativo last-minute che rischiava di far saltare il tutto ma che è risultato infruttuoso. Galliani ha quindi subito chiamato Carlitos che al telefono gli ha rassicurato: «Voglio solo il Milan, spero di essere al più presto con voi». La cosa certa è che se le cifre elencate sopra venissero confermate si tratterebbe dell’ennesima operazione perfetta firmata da Galliani. Tevez percepisce attualmente 9 milioni di euro netti al City e da gennaio a giugno dovrebbe invece ottenerne circa 4 netti. E’ chiaro ed evidente il risparmio, limpido indizio che l’Apache vuole seriamente rimettersi in gioco e vuole farlo solo nel Milan. Lo stesso successe di fatto due estati fa con il Barcellona e Ibrahimovic: operazione che all’epoca sembrava impossibile proprio per motivi di ingaggi ma che alla fine… In via Turati tira un’aria positiva dopo la due giorni serrata di trattative e Adriano Galliani lo ha confessato con il solito sorriso di chi è vicino alla meta: «Sento d’avere feeling con il mercato in questo momento. Sì, dopo i colpi all’estero con Ibra e Robinho, sento che anche questo è un momento positivo…».

Si attende quindi la risposta del City che messo alle corde anche per una questione di bilanci, farà sicuramente partire l’Apache accettando l’offerta del Milan o al massimo rilanciando di un paio di milioni di euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori