MILAN NAPOLI/ Evani: vince il Milan, il Napoli non è da scudetto

- La Redazione

Milan-Napoli di questa sera chiuderà la 27esima giornata di campionato. Un match affascinante che rievoca ricordi particolari a chi ha potuto giocare questa grande sfida

ibrahimovic_esulta_R400_14nov10
Zlatan Ibrahimovic (Foto: ANSA)

Milan-Napoli di questa sera chiuderà la 27esima giornata di campionato. Un match affascinante che rievoca ricordi particolari a chi ha potuto giocare questa grande sfida. Ad Alberigo Evani, ex calciatore del Milan attuale selezionatore dell’Under 18 italiana, intervistato in esclusiva a Calciomercato.com, ricorda il match dell’88’: “Allora però il Napoli era la squadra da battere, oggi le cose sono un po’ diverse”.

A San Siro ci saranno di fronte il Milan di Allegri e il Napoli di Mazzarri, due squadre che insieme all’Inter si giocheranno lo scudetto, anche se Evani la pensa diversamente: “Milan e Inter hanno qualcosa in più, il Napoli non lo vedo ancora da scudetto”. Per quanto riguarda il match di questa sera Evani non ha dubbi: “Il Milan è favorito anche perchè al Napoli manca un giocatore importante come Lavezzi, sarà comunque una partita difficile per i rossoneri”.

Milan-Napoli è anche la sfida tra Ibrahimovic e Cavani: “L’uruguaiano è diventato goleador quest’anno, Ibra lo è sempre stato – dichiara Evani a calciomercato.com. Entrambi sono giocatori fondamentali per il gioco di Napoli e Milan”. Allegri sembra punta su Pato dopo tre panchine consecutive: “Pato ha 21 anni ed ha una media realizzativa di un gol ogni partita, è inammissibile mettere in discussione un talento come Pato”. Evani gongola quando si parla di Merkel: “Un giovane interessante lo feci acquistare io alla dirigenza del Milan due anni fa dopo qualche giorno di prova con la Primavera”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori