CALCIOMERCATO/ Milan, Cassano flop, mercato di riparazione ridimensionato

- La Redazione

Subisce un netto ridimensionamento la campagna acquisti invernale del Milan. In pochi erano rimasti indifferenti agli arrivi di Van Bommel, Emanuelson, e Cassano

cassano_milan_R400_5feb11
Antonio Cassano, fantasista Milan (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO MILAN – Subisce un netto ridimensionamento la campagna acquisti invernale del Milan. In pochi, fra tifosi ed esperti del settore, erano rimasti indifferenti agli arrivi in serie di Van Bommel, nazionale olandese ex Bayern, Emanuelson, altro nazionale orange ex Ajax, e di Antonio Cassano, ex Samp. Ai tre vanno poi aggiunti gli arrivi di Nicola Legrottaglie, difensore centrale in prestito dalla Juventus, e Didac Vilà, terzino sinistro dell’Espanyol fino ad oggi una sorta di mistero. A deludere in particolare le attese è stato il Pibe de Bari. Il fantasista pugliese ha iniziato nel migliore dei modi la propria esperienza in rossonero, regalando assist ai compagni e donando verve all’attacco, ma con il passare del tempo si è via via spento finendo nel dimenticatoio, fino a sabato scorso. Vista la squalifica di Zlatan Ibrahimovic e la contemporanea stanchezza di Robinho, mister Allegri ha deciso di puntare sull’ex blucerchiato che ha però deluso completamente le attese.

Alla luce dei fatti va quindi ridimensionata una campagna acquisti accolta col sorriso, e specificatamente realizzata per il campionato, che non ha permesso al Diavolo di mantenere un vantaggio sull’Inter che a gennaio sembrava incolmabile. A preoccupare, in particolare, le ultime prestazioni dell’attacco, visto che contro il Bari, ultima in classifica, e contro il Palermo, reduce da 5 ko consecutivi, il Milan è riuscito ad andare a segno soltanto una volta. E fra due settimane si terrà il derby meneghino, che potrebbe segnare definitivamente la stagione, in positivo o in negativo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori