CALCIOMERCATO/ Milan, Taiwo, tutto dipende da Ganso

- La Redazione

Taye Taiwo ha chiamato il Milan, la dirigenza di Via Turati risponderà? E’ questo l’interrogativo di molti tifosi rossoneri. L’acquisto del nigeriano dipende da Ganso.

Paulo_Henrique_Ganso_R400_3feb11
Ganso in azione (Foto Ansa)

Taye Taiwo ha chiamato il Milan, la dirigenza di Via Turati risponderà? E’ questo l’interrogativo di molti tifosi rossoneri. Il terzino sinistro nigeriano nei giorni scorsi ha rivelato la sua preferenza per il club milanese. Il suo contratto con il Marsiglia scade a giugno e le parti non sembrano intenzionate a rinnovare l’accordo visto il pessimo rapporto del nigeriano con l’allenatore Deschamps e con la dirigenza francese. Taiwo, classe 85′, potrebbe rappresentare un affare a costo zero, ma i dirigenti rossoneri stanno riflettendo sull’opportunità di acquistare il calciatore africano.

Il motivo? Taiwo non ha passaporto comunitario e il suo eventuale acquisto impedirebbe al Milan di tesserare un altro giocatore non comunitario. L’obiettivo principale dei rossoneri è Ganso, stella brasiliana del Santos, classe 89′, calciatore extracomunitario. Ieri sono arrivate notizie importanti dal Brasile, il giocatore ha ufficialmente troncato i discorsi sul possibile rinnovo del contratto e a giugno dovrebbe andare via. Il duello tra Milan e Inter non ha ancora visto un vincitore, per questo i rossoneri non vogliono occupare la casella di extracomunitario. Solo in caso di sconfitta nel derby per Ganso il nigeriano Taiwo potrebbe tornare prepotentemente alla ribalta, anche se il rischio di perderlo (c’è anche il Benfica) è molto alto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori