CALCIOMERCATO/ Milan, Inter, Ganso è l’erede di Rivaldo, i rossoneri già temono…

- La Redazione

Ganso continua ad essere accostato a Inter e Milan. Le due milanesi starebbero battagliandosi a suon di milioni per assicurarsi il nuovo fenomeno brasiliano in forza al Santos

Paulo_Henrique_Ganso_R375_9giu10
Paulo Henrique detto Ganso

CALCIOMERCATO MILAN – Paulo Henrique Ganso continua ad essere accostato alle società europee, in primis Inter e Milan. Le due milanesi starebbero battagliandosi a suon di milioni per assicurarsi il nuovo fenomeno brasiliano in forza al Santos, società con sede a San Paolo. L’operazione appare però insidiosa per diversi motivi. Prima di tutto, in via Turati e in corso Vittorio Emanuele, dovranno predisporre almeno 30 milioni di euro, tenendo conto della clausola rescissoria che si aggira attorno ai 50 milioni. Dietro un’accurata mediazione si potrebbe ottenere uno sconto ma la cifra da versare non scenderà al di sotto di una determinata soglia.

Secondariamente, Ganso è reduce da un lunghissimo infortunio al ginocchio, risalente allo scorso luglio, e guarito completamente solo negli scorsi giorni. Infine, ci sono dei dubbi sulle qualità del diretto interessato. In patria si parla infatti di “nuovo Rivaldo”, giocatore straordinario ma eccessivamente lento e poco dinamico, e che toppò, anche per queste ragioni (e non solo), nella sua esperienza a Milanello. Il rischio di dover spendere 30 milioni di euro per assicurarsi un talento dalle qualità eccelse ma troppo “macchinoso” starebbe facendo ricredere anche i meno scettici.

Un’analisi condivisa anche da Eugenio Ascari, uno degli agenti Fifa più stimati in Brasile: «La clausola rescissoria di Ganso è esagerata e, per questo, i suoi agenti stanno trattando per abbassarla – dice a Radio Sportiva – le squadre brasiliane continuano a sparare cifre assurde. Non si rendono conto della situazione economica italiana. I 50-55 milioni di euro per Ganso sono una richiesta irrealistica, soprattutto in vista del fair play finanziario. Solo se interessi al Manchester City o squadre simili puoi sparare certe cifre».

 

Davide Giancristofaro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori