CALCIOMERCATO/ Milan, Seedorf: Smettere? Non mi pongo limiti

- La Redazione

Seedorf, a proposito di un ipotetico ritiro, ha detto che continuerà a giocare finchè avrà i giusti stimoli e sarà in buona condizione fisica. L’olandese ha elogiato il presidente Berlusconi

clarence_seedorf_r400
Il milanista Seedorf (foto ANSA)

Clarence Seedorf ha risposto sul campo alle critiche di una parte della tifoseria del Milan. Nella seconda parte di stagione l’olandese è stato semplicemente fantastico, sfoderando prestazioni di gran classe e siglando anche alcuni gol piuttosto pesanti. Oggi il centrocampista rossonero si è goduto una giornata di gloria personale; è stato insignito infatti del titolo di Cavaliere dell’Ordine di Orange-Nassau presso la residenza dell’ambasciatore dei Paesi Bassi a Roma. Seedorf ha sfruttato l’occasione per ribadire di avere intenzione di calcare i campi da gioco ancora a lungo: “Se ho intenzione di smettere? Nel mio mestiere sono importanti le motivazioni e le condizioni fisiche, finchè ci saranno queste non mi pongo limiti”. Il giocatore ha quindi escluso che a 35 anni possa lasciare il calcio giocato.

Alla cerimonia di oggi era presente anche il presidente del Consiglio e del Milan Silvio Berlusconi che, come suo solito, se l’è cavata con una battuta: “Seedorf? Gioca fino a 52 anni”. L’olandese ha elogiato il n.1 rossonero con queste parole:

“con Berlusconi non ho un rapporto politico, ho avuto la fortuna di conoscerlo bene e con lui la sua famiglia. E’ un grandissimo uomo, intelligente e di gran cuore. Da fuori si dicono tante cose non vere su di lui e io non ho parole negative da spendere per il mio presidente”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori