CALCIOMERCATO/ Milan, Ronaldo-Mourinho, aria di divorzio

- La Redazione

Al termine della semifinale d’andata persa contro il Barcellona per due a zero con doppietta di Messi, Cristiano Ronaldo è uscito dal campo furioso nei confronti di Mourinho.

Ronaldo_cri_r375_4nov09

Al termine della semifinale d’andata persa contro il Barcellona per due a zero con doppietta di Messi, Cristiano Ronaldo è uscito dal campo furioso. Il portoghese ha poi rilasciato commenti al vetriolo nei confronti del gioco troppo difensivista del Real Madrid: “Non mi piace giocare così, ma accetto tutto”. Parole che evidentemente hanno seccato e non poco Josè Mourinho, tecnico del Real Madrid che non ha clamorosamente convocato il giocatore per il match di domani pomeriggio contro il Real Saragozza.

Mourinho si è assunto la responsabilità: “Non è stato convocato per una mia scelta”, ovviamente non ammesso di averlo punito per quelle frasi. In Spagna parlano di un divorzio a fine stagione tra i due connazionali. Il Milan è alla finestra, anche perchè Ronaldo potrebbe decidere di lasciare le “merengues” e in queste settimane il presidente Berlusconi ha ribadito la grande stima per il campione portoghese ex Manchester United. Tuttavia sarà difficile strappare il giocatore a Florentino Perez.

Il presidente del Real versò circa 94 milioni di euro al Manchester United per strappare il giocatore portoghese. Berlusconi dovrà investire più di cento milioni tra cartellino e ingaggio, impresa certamente non impossibile per il presidente rossonero.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori