CALCIOMERCATO/ Milan, Kakà: San Paolo e Chelsea gli ostacoli per il ritorno

- La Redazione

Non sarà facile per il Milan riabbracciare Ricardo Kakà. Il Diavolo proverà, se vi sarò uno spiraglio, a riportare a Milanello l’ex numero 22, ma dovrà fare i conti con una serie di ostacoli

kaka_real_R400_5ott10
Kakà (foto Ansa)

CALCIOMERCATO MILAN – Non sarà facile per il Milan riabbracciare il figliol prodigo, Ricardo Kakà. Il Diavolo proverà, se vi sarò uno spiraglio, a riportare a Milanello l’ex numero 22, ma dovrà fare i conti con una serie di ostacoli. Quello più importante, palesatosi nella giornata di ieri, si chiama Londra. La mamma dell’attaccante brasiliano, attraverso Twitter, ha spiazzato tutti annunciando un imminente trasferimento in Inghilterra: «Cari tutti – scrive la signora Leite – la prossima stagione saremo a Londra per diffondere la parola di Dio. Saremo li da agosto».

Difficile non associare tale dichiarazioni, che hanno del clamoroso, ai noti interessi del Chelsea per il brasiliano. In realtà, il trasferimento a Londra sarebbe strettamente legato alla permanenza fra le fila dei Blues di Carlo Ancelotti, ed anche in questo caso, non si possono escludere sorprese. Oltre a Milan e Chelsea c’è un’altra società sulle tracce del verdeoro. Si tratta del San Paolo. In base alle indiscrezioni raccolte dalla stampa brasiliana, e precisamente da Uol Esporte, il club paulista sogna di costruire una formazione di primissimo livello dopo essersi assicurato Luis Fabiano in inverno.

Nel mirino del direttore tecnico Jesus Lopes vi sono Diefo Forlan, Diego Lugano e appunto Kakà, trattative che lo stesso dt definisce: «Colpi difficili, ma non impossibili». Per Kakà si tratterebbe di un ritorno, essendo stato scoperto dal Milan proprio fra le fila del San Paolo. Forlan, invece, si farebbe convincere dal padre, ex giocatore paulista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori