CALCIOMERCATO/ Milan: dubbio Ganso, sogno Kakà

- La Redazione

In casa Milan affiorano i primi dubbi sull’integrità fisica di Ganso e il Milan sembra voler rallentare la trattativa. Intanto si torna a parlare con insistenza di Kakà.

kaka_real_R400_5ott10
Kakà (foto Ansa)

In casa Milan tiene banco la questione Ganso. Il giocatore, infortunatosi e costretto a stare quasi due mesi lontano dai campi, è sempre nelle mire del club rossonero che però, ultimamente, sembra aver raffreddato non poco l’interesse e la passione con cui ha cercato di portare il ragazzo a Milano.

I dubbi sull’integrità fisica del ragazzo (ne abbiamo parlato ieri in esclusiva con l’esperto Jean Pierre Meersseman) e il passaporto di extracomunitario di Ganso non lascia totalmente tranquilli i vertice di via Turati.

Ma a Milanello si parla anche di Riccardo Kakà, ex amatissimo e mai dimenticato in casa rossonera. Durante le celebrazioni dello scudetto rossonero numero diciotto, Galliani ha avuto parole di stima e amicizia per il brasiliano (“Io per Kakà farei qualunque cosa, è un giocatore ed un ragazzo straordinario. Quando l’ho venduto è stato uno dei momenti più tristi della mia carriera, ho pianto”) e anche Ariedo Braida ha ribadito il concetto: “Kakà? Con lui c’è un rapporto d’amicizia vero, è sempre nei nostri cuori”.

In una lunga intervsita esclusiva al nostro sito www.ilsussidiario.net, abbiamo parlato di Kakà con Paolo Condò, noto giornalista sportivo della Gazzetta dello Sport, il quale ha profetizzato per lui un futuro lontano da Madrid.

 

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO IN CASA MILAN

Secondo quanto dettoci da Paolo Condò il brasiliano sarà “costretto” ad emigrare causa nuovi acquisti del Real proprio in quella zona del campo: per lui la possibilità di vedere il campo, la prossima stagione sarà ridottissima.

“Il problema della cessione di Kakà è il prezzo a cui il Real l’ha comprato (oltre 50 milioni di euro) e il suo ingaggio” ci dice il giornalista, cosa che non rende semplice l’assalto al brasiliano del Real Madrid. Amatissimo, ma troopo costoso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori