CALCIOMERCATO/ Milan, anche Ambrosini rinnova, manca solo Seedorf…

- La Redazione

Altra giornata di rinnovi in casa Milan. In via Turati ha apposto la firma sul prolungamento il capitano Ambrosini. Per il biondo centrocampista un contratto fino al 30 giugno del 2012

Ambrosini_R375_5dic09
Massimo Ambrosini, centrocampista Milan (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – Altra giornata di rinnovi in casa Milan. In via Turati ha apposto la firma sul prolungamento del contratto il capitano Massimo Ambrosini. Per il biondo centrocampista un contratto fino al 30 giugno del 2012 per poi dirsi addio. Felicissimo il diretto interessato che ai microfoni di Sky Sport 24 ha commentato così: «E’ andata bene, sono contento ed era quello che volevamo tutti. La mia volontà è sempre stata quella di firmare per il Milan e quando hai questo desiderio non stai neanche a prendere in considerazione altre ipotesi. Io penso che i giocatori devono essere felici di restare al Milan perchè si rendono conto di essere in una società di altissimo livello con obiettivi importanti e con dei tifosi molto affettuosi».

Ambrosini ha parlato anche di Pirlo, Seedorf nonché del mercato estivo: «Pirlo? Prima di tutto lo ringrazio: è un giocatore unico, è un ragazzo straordinario. Abbiamo condiviso tante cose insieme e se il Milan è diventato grande negli ultimi anni, è anche merito suo. Le scelte professionali vanno rispettate ma quello che ha fatto per il Milan rimane. Pastore? Per la divisa mi sembra un po’ troppo magro…. Scherzo, ma al Milan ci starebbe alla grande, può cambiare il volto di una squadra e avrebbe anche il vantaggio di conoscere il calcio italiano. Secondo me Seedorf resta. Penso che la sua volontà sia evidente così come quella della società. I dettagli si sistemeranno. I dubbi di Cassano? E’ già stato molto utile. E’ normale che avere un ruolo magari marginale può portare chiunque ad essere un meno felice ma Antonio ha dato un grande contributo in questi mesi».

Ed ora resta solo Seedorf sul taccuino degli svincolati. Dopo le aperture in seguito al faccia a faccia di martedì ieri è arrivata una sorta di doccia gelata per via delle dichiarazioni di Adriano Galliani, che parlando dell’olandese ha ammesso: «In 25 anni di Milan mi è capitato solo una volta di conoscere un giocatore, Klinsmann, che pretendesse il posto di titolare con una clausola da inserire nel contratto».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori