CALCIOMERCATO/ Milan: “Pastore? Se me lo chiede lo lascio andare” (Zamparini)

- La Redazione

La telenovela Pastore si arricchisce di un particolare. Sulla vicenda del Flaco, accostato quotidianamente a Inter, Juventus e soprattutto Milan, è intervenuto il patron Zamparini.

Pastore_r400
Pastore (foto Ansa)

La telenovela Pastore si arricchisce oggi di un particolare in più. Sulla vicenda del Flaco, accostato quotidianamente a Inter, Juventus e soprattutto Milan, è intervenuto il patron rosanero Zamparini, che ha voluto chiarire un paio di punti sulla vicenda. “Lui guadagna 600 mila euro e ha un contratto di cinque anni – ha detto il patron rosanero a Radio Radio – e potrei adeguarglielo al doppio, forse al triplo. Lo vogliono quattro o cinque club, ma io e il suo procuratore abbiamo deciso di farlo rimanere a Palermo ancora una stagione”. Prosegue il patron: “Pastore è un fuoriclasse come Cavani: ha fatto bene De Laurentiis a garantirgli un aumento, altrimenti potrebbe perderlo”. Quindi i grandi club devono rassgnarsi, secondo Zamparini, che togli di fatto Pastore dal mercato: “Javier non ha un valore perchè non è in vendita. Se mi dice che vuole andare via? Non me l’ha mai detto, anzi, mi ha detto il contrario”. Ma la chiusura non è netta e totale: “Io sono contento di averlo. Ma se mi dicesse di voler andare via, siccome gli voglio bene, allora lo lascerei andare”.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI CALCIOMERCATO IN CASA MILAN

Prosegue Zamparini: “Lui mi dice sempre che vuole restare. Comunque se lo possono permettere in pochi”. Chiusura netta invece sulla vicenda Cassano: “Non arriverà mai. Ha uno stipendio che non possiamo permetterci”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori