CALCIOMERCATO/ Milan, il presidente del Porto ‘blinda’ Hulk

- La Redazione

Il presidente del Porto Pinto da Costa ha liquidato con sarcasmo l’interesse del Milan per l’attaccante brasiliano Hulk. Dopo il caso-Cissokho, il n.1 del club lusitano è rimasto ‘scottato’

hulk_r400
L'attaccante del Porto Hulk (foto ANSA)

Il Milan si sta muovendo molto sul mercato. Preso Mexes, in dirittura d’arrivo Taiwo, restano da sistemare centrocampo e attacco. In mezzo al campo la situazione sarà più chiara una volta risolto il nodo-rinnovi; Ambrosini e Van Bommel dovrebbero restare mentre tra Pirlo e Seedorf è probabile che venga confermato solo l’olandese. Per il reparto offensivo si cerca invece un vice-Ibrahimovic. Uno dei papabili dovrebbe essere il brasiliano Hulk del Porto. A precisa domanda su un interesse del club rossonero per il giocatore, l’ad Galliani, durante la conferenza di presentazione delle nuove divise, aveva glissato. Ma il giocatore, ad ogni modo, piace.

A gelare le ambizioni milaniste ci ha pensato però il presidente dei Dragoni, Pinto da Costa, che ha commentato con sarcasmo l’interesse del club di via Turati per il suo gioiello: “E’ uno scherzo? Volevano Cissokho, e poi si accorsero di non poterlo fare – riporta Goal.com – Usarono la scusa dei denti, ma Cissokho ha denti migliori dei miei… E’ ridicolo!”. Il n.1 lusitano ha ricordato infatti il precedente dell’esterno del Lione, scartato dal Milan per presunti problemi alla dentatura. L’affare sembrava praticamente fatto ed invece si risolse in una bolla di sapone.

Non solo Hulk ma anche per gli altri giocatori del Porto bisognerà sudare, fa capire Pinto da Costa: “Non abbiamo offerte per i nostri giocatori e non abbiamo intenzione di parlare con nessuno. Chiunque voglia comprare qualche nostro elemento dovrà incontrarci per discutere della clausola di rescissione e poi il giocatore in questione dovrà avere il desiderio di andare via dal Porto”. Questi i paletti fissati; dopo queste parole il Milan avrà ancora voglia di inseguire Hulk?

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori