Milan: tra doppietta e festeggiamenti

- La Redazione

In diecimila seguiranno la trasferta romana dei rossoneri. Un Milan che però non può calare l’attenzione e guarda anche oltre, alla trasferta di Palermo per il ritorno della semifinale.

massimiliano_allegri_r400
Massimiliano Allegri (foto Ansa)

Tutto pronto per la grande festa scudetto. Ormai poco più che una formalità, la pratica tricolore passa per la trasferta di Roma; scudetto che non è però l’unico obiettivo dei rossoneri, si insegue la doppietta ancora possibile in vista della sfida di Palermo di Martedì. Una doppia trasferta in cui il Milan non sarà sicuramente solo. Al fianco dei rossoneri partiranno infatti diecimila soldati armati di sciarpa e cori, pronti per regalare una spinta agli uomini di Allegri in vista di un match che potrebbe regalare quel titolo che nella bacheca dei diavoli meneghini manca ormai da 7 anni. Un vero e proprio esodo nella capitale; un pellegrinaggio di ultras urlanti a testimonianza del grandissimo entusiasmo che pervade l’ambiente rossonero, in vista di una sfida tutt’altro che scontata. La Roma, infatti, galvanizzata dalla vittoria in extremis con il Bari e dai contemporanei passi falsi di Udinese e Lazio, si è rilanciata prepotentemente nella corsa al quarto posto, potendo anche contare sul vantaggio negli scontri diretti. Una vittoria degli uomini di Montella ai danni dell’armata rossonera, considerando il concomitante scontro diretto tra le concorrenti Champions, potrebbe dunque sancire l’aggancio alla quarta piazza; un obiettivo da conquistare categoricamente. Partita che si presenta dunque come tutt’altro che semplice per la squadra di Allegri che dovrà saper dosare le forze per il finale di stagione. Finale in cui la bacheca di Via Turati potrebbe essere rimpinguata non solo dallo scudetto, ma anche dalla Coppa Italia. Obiettivo assolutamente da non snobbare per impreziosire una stagione già ottima. I rossoneri partiranno dal pareggio casalingo per 2 a 2 e faranno visita ad un Barbera stracolmo in ogni ordine di posto per quello che resta l’unico obiettivo di prestigio per il Palermo di Delio Rossi in quest’annata. Sarà dunque la prudenza a guidare le scelte di Allegri, la stanchezza e l’accumulo di fatiche dopo una stagione stressante saranno un avversario in più per i rossoneri, forse anche più insidioso della stessa Roma e del Palermo. Insomma, i rossoneri si presentano a quella che probabilmente è la settimana più importante della stagione, con l’obiettivo dichiarato di centrare il double, quell’accoppiata Coppa Italia e Scudetto che solo lo scorso anno era riuscita oltremanica ad un vecchio cuore milanista come Carlo Ancelotti.

In caso di vittoria domani sera però nessuna esultanza eccessiva, breve festa all’Hotel Parco dei Principi dove i rossoneri alloggiano da stasera, poi il pensiero volerà immediatamente a Martedì ed alla trasferta di Palermo che potrebbe regalare una finale tutta meneghina. Per l’ennesimo derby, neanche a dirlo, da vincere assolutamente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori