CALCIOMERCATO/ Milan, Ibrahimovic non è più incedibile

- La Redazione

Il presidente del Milan Silvio Berlusconi in estate ha portato a Milano, sponda rossonera, Zlatan Ibrahimovic, centravanti svedese in passato beniamino di Juventus e Inter.

ibrahimovic_esulta_R400_14nov10
Zlatan Ibrahimovic (Foto: ANSA)

Il presidente del Milan Silvio Berlusconi in estate ha portato a Milano, sponda rossonera, Zlatan Ibrahimovic, centravanti svedese in passato beniamino di Juventus e Inter. Prima parte di stagione da vero fuoriclasse, il Milan vince molte partite grazie alle magie del giocatore scandinavo. Ma nella seconda parte di stagione un’involuzione assolutamente inaspettata condita da ben 5 giornate di squalifica. Il suo score personale in campionato recita 13 gol e 8 assist, sicuramente numeri ottimi ma non da vero fenomeno. Anche la situazione di Ibrahimovic al Milan è notevolmente cambiata, oggi si parla addirittura di un Ibrahimovic pronto a lasciare Milanello a giugno. Forse si è già andati oltre, ma sicuramente l’ex giocatore del Barcellona non è da considerare tra gli incedibili. Se il Real Madrid dovesse dare il via libera alla clamorosa cessione di Cristiano Ronaldo il Milan si farebbe avanti offrendo in cambio Zlatan Ibrahimovic, ex giocatore di Mourinho ai tempi dell’Inter. Lo svedese non si sente più il numero uno in squadra, Pato, e non solo, gli ha rubato la scena.

E si sa, Ibrahimovic non ha mai digerito più di tanto essere secondo a qualcuno, vedi nel Barcellona dietro a Lionel Messi. A giugno potrebbe essere proprio Ibrahimovic a decidere di andare via dal Milan per ritornare a essere il numero uno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori