DIRETTA/ Roma-Milan (Serie A): segui e commenta la partita live in tempo reale

- La Redazione

Roma-Milan è la partita che può mettere la parola fine al campionato di Serie A. La Roma ha bisogno di punti per centrare la zona Champions, il Milan ne vuole uno per chiudere il campionato

allegri_milan_R375x255_21set10
Massimiliano Allegri (Foto: ANSA)

Roma-Milan è la partita che può mettere la parola fine al campionato di Serie A. La Roma a quota 59 punti sta tentando la volata Champions League ed è motivatissima a fare risultato contro un Milan che – a 77 punti – cerca il match point, il punto che darebbe la matematica certezza ai rossoneri di aver conquistato il diciottesimo scudetto. E se ci sono due risultati utili si tre per il Milan, la Roma non ha alternative alla vittoria per inseguire il sogno di ripartire dalla Coppa dei Campioni il prossimo anno. In ballo ci sono i soldi della qualificazione, le considerazioni sugli investimenti della nuova proprietà e l’orgoglio cittadino di una corsa fatta proprio sugli odiati rivali della Lazio. E’ anche per questo che stasera milioni di italiani saranno incollati alla tv per non perdersi nulla in diretta di questo Roma-Milan che a differenza degli ultimi anni conta maledettamente per entrambi.

La Roma si presenta all’appuntamento dopo le follie di Bari con due pesantissime squalifiche che costringono Montella a ridisegnare l’intero centrocampo. La gomitata di De Rossi e la reazione di Perrotta sul finale infatti privano i capitolini di due pedine fondamentali li in mezzo, proprio dove il Milan è più forte. Tre turni per entrambi. Una vera mazzata. Mexes non sarà della partita per il ben noto infortunio, ma c’è da giurare che avrà un po’ di confusione in testa su chi tifare stasera. Montella a questo punto deve considerare se variare lo schema o solo gli interpreti. I dubbi più grossi sono per il trequartista centrale. Sarà Menez o Simplicio? Quello che è sicuro è che anche questa volta Borriello partirà dalla panchina perchè il peso dell’attacco della Roma lo porterà ancora Francesco Totti. Nell’ipotesi di un 4-2-3-1, quindi la Roma si schiererà con Doni in porta, Cassetti, Burdisso, Juan e Riise in difesa, Pizarro e Brighi davanti alla linea dei difensori, Taddei, Menez (o Simplicio) e Vucinic a sostegno del Re di Roma Francesco Totti.
Il Milan arriva sotto il Colosseo con un obiettivo: fare quel punto, quel risultato utile che vorrebbe dire laurearsi campione. Per la Coppa Italia, si, anche, ma soprattutto per chiudere la pratica campionato senza calcoli né suspance. Imprevisti, quelli no, sarebbe davvero … imprevedibile uno scivolone tale da farsi sfilare il tricolore di tasca, però occorre badare al sodo. E fare quel che deve esser fatto. Sono diversi i recuperi per la formazione di Allegri che può presentare a Roma un Milan pressoché al completo come poche volte in questa stagione. Ibrahimovic rientra ed è caricatissimo, e riecco anche Van Bommel e Pato. A centrocampo c’è abbondanza e c’è da immaginare che Allegri farà girare per bene i suoi giocatori. Il Milan giocherà quindi con Abbiati tra i pali, Zambrotta, Thiago Silva, Nesta e Abate in difesa, Seedorf, Van Bommel e Gattuso a centrocampo, Boateng a sostegno di Ibrahimovic e Robinho (o Pato). Insomma le premesse ci sono per affrontare la Roma nell’arena dell’Olimpico al massimo delle possibilità. Poi c’è la legge del gol, l’unica che conta e che deciderà le sorti di Roma-Milan… 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori