PAGELLE/ Roma-Milan (0-0): i voti, la cronaca, il tabellino

- La Redazione

Roma-Milan sancisce la vittoria dello scudetto da parte degli uomini i Massimiliano Allegri in una partita ben giocata, anche dai capitolini ma che finisce con il punteggio di 0-0

ibrahimovic_grintoso_R400_11nov10
Zlatan Ibrahimovic (Foto: ANSA)

Roma-Milan sancisce la vittoria dello scudetto da parte degli uomini i Massimiliano Allegri in una partita ben giocata, anche dai capitolini. Le difese l’hanno fatta da padrone ma le due squadre hanno provato a far risultato con rapide accelerazioni e colpi di classe in avanti. Tuttavia entrambe avevano motivo di cercare anche di dosare le energie, dato l’impegno in Coppa Italia dei rossoneri e la corsa Champions dei giallorossi. Qualche decisione discutibile di Morganti nel secondo tempo ha forse tolto un paio di buone occasioni alla Roma di presentarsi davanti ad Abbiati, ma nel complesso la gara è stata ben diretta. E ora non rimane altro che godersi la volata per il quarto posto, che rimane all’ultimo respiro.

La Roma parte forte, ma Vucinic è in fuorigioco quando scarica su Abbiati comunque bravo a opporsi sulla conclusione.Al decimo Boateng dal limite dell’area scocca un tiro che termina di poco alto sulla porta di Doni. Sul capovolgimento di fronte Taddei si ricava uno spazio per entrare in area prendendo il tempo a Zambrotta e scocca un tiro insidioso che sibila a fil di palo a mezza altezza. Al 14′ palla gol colossale per la Roma, ma Vucinic si vede parare una conclusione da due metri di distanza sul primo palo da un Abbiati in uscita a valanga in versione saracinesca. Da manuale del calcio.Al 17′ la partita perde Matteo Brighi, che esce dopo un duro scontro. Stringe i denti l’ex-clivense, ma proprio non ce la fa al suo posto Rosi.Al 36′ sportellate tra Totti e Van Bommel. I due si chiariscono a muso duro e tutto si sistema. Da uomini. La partita prosegue senza grandissime occasioni da gol, perché lo scontro tra attaccanti e difensori si risolve con le prodezze di questi ultimi, e non solo per demerito degli attaccanti. Insomma una bella partita con il Milan costretto a un possesso in zone poco utili del campo e una Roma caricata a molla che fa pressione dove serve e riparte velocissima. Nessuna sbavatura, nessun errore di concentrazione. Che gara, con un secondo tempo tutto da vedere.

Nella ripresa il Milan parte forte e nei primi minuti confeziona l’occasione migliore di tutta la partita. Parte subito fortissimo il Milan che coglie un palo pieno con il bel tiro di Robinho.Al settimo Doni blocca Ibra lanciato a rete nel pieno dell’area di rigore. Bravo Morganti a non fischiare, perchè con la punta delle dita il portiere brasiliano tocca il pallone. Non protesta Ibrahimovic, disciplinatissimo. Al 15′ occasione per Boateng, ma il suo destro lambisce il palo e si perde sul fondo. Al 17′ gran botta di Ibrahimovic e altrettanto grande risposta di Doni. Al 34′ trattenuta di Nesta ai danni di Borriello, qui l’arbitro non ravvisa il fallo ai danno dell’ex-rossonero compiendo forse l’errore più grosso della partita. Il resto del secondo tempo trascorre tra possesso palla, e qualche fuorigioco più o meno maldestramente segnalato. La sostanza però non cambia. Il Milan è campione d’Italia. Per la Roma la marcia verso l’Europa che conta è ancora lunga…

Doni; Cassetti, N. Burdisso, Juan, Riise; Pizzarro, Brighi (dal 18’ p.t. Rosi, dal 38’ s.t. Caprari); Taddei, Simplicio, Vucinic (dal 9’ s.t. Borriello); Totti. (Lobont, Loria, Greco, Menez). All. Montella.

 Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Zambrotta; Gattuso (dal 1’ s.t. Ambrosini), Van Bommel, Seedorf; Boateng; Robinho (dal 28’ s.t. Pato), Ibrahimovic. (Amelia, Yepes, Bonera, Pirlo, Cassano). All: Allegri.

 Morganti; assistenti Ghiandai e Giordani.

 ammoniti Boateng, Van Bommel, Pato, Taddei per gioco scorretto. Recuperi 2’ p.t., 5’ s.t.

Pagelle:

 

Doni 6,5

Cassetti 6,5

N. Burdisso 6,5

Juan 6,5

Riise 6

Pizzarro 5,5

Brighi 5 

Taddei 6,5

Simplicio 6

Vucinic 5,5 

Totti 6,5

 

All. Montella 6

 

 

Abbiati 7

Abate 6,5

Nesta 6 

Thiago Silva 6,5

Zambrotta 6

Gattuso 5,5 

Van Bommel 6,5

Seedorf 6

Boateng 6

Robinho 6,5 

Ibrahimovic 5,5

 

All: Allegri 6

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori