CALCIOMERCATO/ Milan, ecco El Shaarawy, il nuovo Neymar!

- La Redazione

E’ praticamente fatta per il trasferimento del talento del Genoa, Stephan El Shaarawy. Il giovane attaccante di origini egiziane arriva a Milanello con la formula della comproprietà

galliani_bolognaR375_31ago08
Adriano Galliani, ad Milan (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO – E’ praticamente fatta per il trasferimento del talento del Padova ma di proprietà del Genoa, Stephan El Shaarawy. Il giovane attaccante di origini egiziane arriva a Milanello con la formula della comproprietà. Il Milan verserà ai rossoblu circa 7 milioni di euro per la metà del cartellino del ragazzo. In cambio il Diavolo ha ceduto la metà di Merkel che ha già salutato i compagni: «Spero di poter dare tanto al Genoa – le parole del tedesco a Sky Sport 24 -e di poter giocare per migliorare in maniera da poter tornare al Milan più forte di prima». Un grande colpo quindi per il Milan quello targato El Shaarawy, a detta di molti un campione dal futuro più che roseo. Ne è convinto, fra i tanti. Claudio Onofri, ex allenatore del Genoa che intervenendo presso gli studi di Sky Sport si è spinto in paragoni importanti: «El Shaarawy Ha diciotto anni e ha già fatto vedere grandi cose, pochi giocatori hanno fatto vedere quelle cose a quell’età, mi vengono in mente Inzaghi e Gilardino, credo che per El Shaarawy possa presentarsi un percorso simile. Assomiglia molto a Neymar come tipologia di giocatore, ma è chiaro che il gap con il brasiliano è ancora altissimo, avendo quest’ultimo già disputato tre campionati con il Santos». Onofri ha detto la sua anche su un altro calciatore rossoblu nel mirino dei campioni d’Italia: «Kucka? E’ un centrocampista a tutto tondo, è completo. E’ bravo ad inserirsi e ripiegare e ha una gran botta da fuori. Quest’anno non ha segnato ma in carriera ha sempre fatto 4/5 gol stagionali e non sono pochi per un centrocampista. Nel modulo di Allegri sarebbe perfetto». Se per D’Onofrio il Faraone assomiglia a Neymar, il suo agente, La Florio, rivede in lui Kakà e Pato, tra l’altro rossoneri (o ex): «La serie B è molto diversa – ha dichiarato a ‘La Gazzetta dello Sport’ -, un periodo di ambientamento nella massima categoria è da mettere in preventivo: è impossibile pensare che un top team come il Milan possa puntare direttamente su un diciottenne. Si tratta di un acquisto di prospettiva. Avrà bisogno di tempo per crescere, la sua struttura fisica andrà potenziata e sicuramente migliorata. Ma tecnicamente come caratteristiche assomiglia a Pato e Kakà prima maniera». Nel frattempo va registrato l’approdo al Novara, nel ruolo di direttore sportivo, di Mauro Pederzoli, ex-responsabile del settore giovanile del Milan.

Il ds ha tenuto una conferenza stampa di presentazione in cui ha parlato di possibili trattative proprio con i rossoneri: «Strasser al Novara? Attualmente pensiamo a confermare il gruppo che ha portato il Novara in Serie A, poi ci concentreremo sui rinforzi, sicuramente Strasser è un nome interessante, ma sono valutazioni che faremo in futuro. El Shaarawy-Merkel, chi ha fatto l’affare? Bella domanda… credo che Milan e Genoa si dividano onori e oneri, entrambe hanno preso due giocatori importanti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori