CALCIOMERCATO/ Milan, piano Kakà: ingaggio di Pirlo e bonus di Ibra

- La Redazione

Continua il pressing dei rossoneri sul brasiliano che nonostante tutto ha detto di voler rimanere a Madrid per giocarsi le sue carte. Ma Mourinho non lo vuole…

kaka_real_R400_5ott10
Kakà (foto Ansa)

“A Madrid non sono stato all’altezza delle aspettative dei tifosi e crtici per questo voglio restare al Real per tornare al vertice”. Parole chiare quelle del trequartista brasiliano Kakà che dalla Florida, dove si trova in vacanza, manda un messaggio chiaro a chi vorrebbe metterlo sul mercato la prossima stagione, in primis Josè Mourinho. Il tecnico portoghese avrebbe infatti dato il suo via libera alla cessione dell’ex rossonero, che non rientra nei piani dello Special One. Intanto, come racconta oggi Tuttosport, continua il pressing del Milan che starebbe lavorando seriamente per il ritorno del brasiliano a Milanello. In settimana c’è stato un incontro con il padre-manager, l’ingegner Bosco Leite e si è parlato anche di questa possibilità. Galliani ha poi chiesto la condizione fisica di Kakà dopo l’infortunio e l’operazione che lo ha tenuto fermo in questi mesi. Il Milan starebbe pensando a uno sconto da parte del Real e a un pagamento del cartellino dilazionato in tre anni. Al brasiliano verrebbero offerti circa 6 milioni di euro più bonus.

 

I soldi sarebbero quelli risparmiati dai rossoneri, dopo l’addio di Andrea Pirlo, accasatosi alla Juventus. I bonus invece sarebbero gli stessi offerti a Zlatan Ibrahimovic, molto vantaggiosi. Insomma il brasiliano si avvicinerebbe molto agli attuali 10 percepiti con le merengues. Galliani lavora e il patron Silvio Berlusconi spera di poter annunciare il ritorno di Kakà il prossimo 21 agosto, durante il trofeo Luigi Berlusconi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori