CALCIOMERCATO/ Milan, il tuo Kaka si chiama El Shaarawy. Cassano in partenza

- La Redazione

Mentre continuano a circolare le voci di un possibile ritorno di Kaka al Milan, i rossoneri se la devono vedere con il caso Cassano, sempre più vicino all’addio.

antonio_cassano_r400
Antonio Cassano (foto ANSA)

Mentre le voci su un possibile ritorno di Kaka imperversano sul web e negli uffici di Via Turati, dividendo la platea del Milan tra favorevoli e contrari, un problema ben più complesso si affaccia nei prossimi giorni milanisti. Si tratta della questione Cassano, il barese è infatti sempre più in bilico ed anche se le richieste per lui non mancano, la sua cessione non è così facile come potrebbe sembrare. Innanzitutto c’è da trovare una squadra che sia disposta a concedergli la titolarità, perché nell’anno dell’Europeo il barese non può permettersi il rischio di trascorrere la stagione tra panchina e tribuna; inoltre altro ostacolo potrebbe essere quello rappresentato dall’ingaggio del pibe de Bari che attualmente percepisce tre milioni di euro annui e che, dopo la lunga parentesi con la Sampdoria, difficilmente sarà disposto a ridursi nuovamente l’ingaggio. Tutti fattori insomma che restringono il cerchio delle pretendenti in maniera considerevole. Negli ultimi giorni è poi spuntata l’ipotesi di un clamoroso scambio con il Napoli per Marek Hamsik, l’idea è suggestiva e permetterebbe ai rossoneri di giungere al primo obiettivo di mercato della stagione, tuttavia c’è da considerare ancora una volta l’ostacolo ingaggio che è ben superiore ai parametri fissati dal presidente dei partenopei Aurelio De Laurentiis. Insomma una situazione piuttosto intricata e che rischia di compromettere anche le prossime manovra di calciomercato in casa Milan, difficilmente infatti, con un Cassano ancora sul groppone, i rossoneri potranno fiondarsi sull’acquisto di un forte trequartista. Per questo motivo difficilmente potrà concretizzarsi l’operazione Kaka che oltre ad un ingaggio faraonico, in contrasto con la politica rossonera degli ultimi anni, toglierebbe spazio all’ultimo acquisto di casa rossonera il faraone El Shaarawy che, per caratteristiche ricorda vagamente proprio il primo Ricardino. Tutto insomma è ancora in stand by, gli uomini di Via Turati stanno infatti ancora ragionando sulle manovre da fare nelle prossime settimane e sul come risolvere il caos Cassano, vera e propria spada di damocle che penderà sopra tutti i prossimi movimenti di mercato rossoneri.

Le maggiori speranze per i diavoli potrebbero venire d’oltremanica, dove l’interessamento del Liverpool per Fantantonio sembra concreto nonostante non vi siano ancora stati contatti fra le parti. Si attendono novità nei prossimi giorni, oltre alle solite smentite di rito provenute a più riprese dalla società rossonera e dall’entourage del calciatore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori