CALCIOMERCATO/ Milan, Balotelli e Kakà: il “sogno” svanisce per sempre?

- La Redazione

Sembra destinato a svanire definitivamente il doppio sogno di casa Milan targato Balotelli e Kakà. Entrambi sembravano sulla via del ritorno ma non varcheranno i cancelli di via Turati

balotelli_city_azione_R400_8nov10
Balotelli (Ansa)

CALCIOMERCATO MILAN – Sembra destinato a svanire definitivamente il doppio sogno di casa Milan targato Balotelli e Kakà. Entrambi sembravano sulla via del ritorno ma entrambi non varcheranno i cancelli di via Turati. Per Balotelli il Milan ha atteso un anno, nella difficile e rigida Premier League, ma al di la di un rendimento sicuramente non da fuoriclasse in via Turati hanno registrato continui atteggiamenti non consoni, per ultimo, il famoso tacco fallito miseramente durante la sfida contro i Los Angeles Galaxy. Si mormora che in via Turati nessuno abbia voglia di sobbarcarsi tale peso tenendo conto anche dell’importo economico necessario. In realtà il noto Franco Ordine, giornalista de Il Giornale, pare pensarla diversamente: «I rapporti tra via Turati e l’agente del giocatore, Mino Raiola, sono veramente ottimi, come testimoniano gli affari che hanno portato in rossonero Ibrahimovic, Robinho, van Bommel, Emanuelson e Dìdac Vilà, tutti e cinque assistiti del procuratore italo-olandese – spiega Ordine a Azzurro Italia – questo è già un aspetto rilevante». Il giornalista pone l’attenzione sul futuro di Mancini: «Non sono sicuro che la permanenza di Mancini sulla panchina del club di Eastlands durerà a lungo. In tal caso, senza il tecnico jesino, l’attaccante ex Inter potrebbe partire, con destinazione graditissima quella rossonera. Ovviamente il prezzo del cartellino dovrebbe abbassarsi un po’ il Diavolo non sarebbe disposto a sborsare la cifra versata dal City per strappare il giocatore all’Inter (28 milioni di euro, ndr). Comunque si tratta di un’operazione che in futuro, magari anche il prossimo gennaio, potrebbe concretizzarsi». Discorso simile per Ricardo Kakà. Dallo scorso inverno ad oggi il nome del “figliol prodigo” rossonero occupa le cronache calcistiche della società campione d’Italia. Non passa giorno in cui il brasiliano non venga accostato ai colori rossoneri pronto a tornare in Italia. In realtà non sembra esservi assolutamente nulla come ha spiegato l’agente Gaetano Paolillo: «Non c’è niente da dire su questa storia – ha dichiarato a Calciomercato.it – . Ne parlano i giornali? Ora me li vado a leggere. Dire qualcosa di più su quest’ipotesi? Semmai posso solo dire qualcosa di meno».

Nell’eventuale trattativa, inoltre, pesa moltissimo l’aspetto economico visto l’alto stipendio richiesto dal brasiliano nonché la cifra da dedicare al cartellino dello stesso, che dovrebbe comunque aggirarsi attorno ai 20/25 milioni di euro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori