CALCIOMERCATO/ Milan, Montolivo, offerto anche Emanuelson

- La Redazione

Il Milan si sta preparando alla trasferta a Pechino dove il 6 agosto affronterà l’Inter nella finale di Supercoppa Italia, primo trofeo che metterà di fronte subito le due società milanesi

montolivo_R375_22set08
Montolivo (Ansa)

Il Milan si sta preparando alla trasferta a Pechino dove il 6 agosto affronterà l’Inter nella finale di Supercoppa Italia, primo trofeo che metterà di fronte subito le due società milanesi. I rossoneri vorranno continuare la striscia positiva nei derby milanesi intrapresa nella scorsa stagione con due vittorie su altrettanti match. Il tecnico Allegri non potrà contare su Flamini, il francese ha avuto un problema muscolare e non partità per Pechino. I rossoneri a centrocampo vorrebbero proporre Riccardo Montolivo, centrocampista della Fiorentina che piace molto ad Allegri, ma la trattativa per l’ex capitano viola è difficile, visto che i toscani accettano solo 10 milioni di euro in contanti senza contropartite tecniche. Eppure il giocatore è in scadenza di contratto nel 2012, ma la società toscana ha già dimostrato in due occasioni di essere disposta a perdere molti soldi pur di far rispettare i contratti. E’ successo con Luca toni, con l’Inter disposta nel 2007 a versare ben 27 milioni di euro nelle casse della società viola, ma il patron Della Valle rifiutò l’offerta di Moratti. Il giocatore passo dal Bayern Monaco che pagò 11 milioni di euro il giocatore. Stesso caso accaduto con Mutu, i viola rifiutarono un’offerta da 20 milioni di euro, il romeno è andato via in questo mercato estivo al Cesena a parametro zero. Montolivo rischia di stare fermo per un anno. L’ultima offerta del Milan è stata rifiutata dai viola, i rossoneri oltre alla metà di Paloschi avevano messo sul piatto anche la metà di Urby Emanuelson, centrocampista olandese arrivato a gennaio al Milan dall’Ajax. Ma la Fiorentina ha rifiutato l’offerta. A questo punto diventa sempre più difficile per il Milan acquistare Montolivo. Il centrocampista di Caravaggio vorrebbe approdare al Milan, anche perchè nello scacchiere tattico di Allegri potrebe giocare da mezz’ala sinistra alle dipendenze di un tecnico che qualche settimana fa lo ha elogiato pubblicamente. Ma i Della Valle non hanno prese bene la decisione di Montolivo di non rinnovare, si sentono traditi soprattutto dalle parole del giocatore che parlava di un “ambiente diverso” rispetto ai tempi di Prandelli.

Proprio il c.t. italiano è il primo a essere interessato alla vicenda. A giugno prossimo ci saranno gli Europei e Prandelli vorrebbe puntare su Montolivo. Ma se il giocatore viola non dovesse scendere in campo durante la stagione sarebbe davvero complicato convocarlo in Nazionale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori