CALCIOMERCATO/ Milan, Kakà, se torna il brasiliano Cassano va via?

I tifosi del Milan si aspettano il grande colpo di mercato a fine stagione. Il club rossonero infatti aveva promesso ai tifosi un grande colpo, il famoso Mister X.

14.08.2011 - La Redazione
kakàbrasileR375_13ott08
Kakà con la maglia del Brasile, foto Ansa

I tifosi del Milan si aspettano il grande colpo di mercato a fine stagione. Il club rossonero infatti aveva promesso ai tifosi un grande colpo, il famoso Mister X. Non sarà certamente Cesc Fabregas, il centrocampista spagnolo ha ormai intrapreso la via di Barcellona anche se non è stato ancora presentato ufficialmente. Riccardo Montolivo potrebbe essere il rinforzo giusto ma il centrocampista della Fiorentina ha una valutazione di 10 milioni di euro, troppi per il Milan che sa perfettamente la scadenza del contratto del talento di Caravaggio, ovvero 2012. La Fiorentina però è molto rigida riguardo la posizione di Montolivo che potrebbe anche rimanere per tutta la stagione a Firenze e poi svincolarsi a parametro zero nella prossima stagione. Il Milan potrebbe attendere la scadenza del contratto del giocatore per portarlo a Milanello. Ma se non dovesse arrivare Montolivo, nonostante la presenza nella lista dei rinforzi di Aquilani, Galliani vorrebbe riportare a Milanello il grande ex, ovvero Ricardo Kakà. Nei giorni scorsi la trattativa è stata bloccata dallo stesso Galliani che ha parlato di grandi esborsi economici per riportare il giocatore a Milanello, ma Kakà, come rivelato dal Corriere dello Sport, potrebbe davvero tornare. Questa sera il Real Madrid affronterà il Barcellona nell’andata della finale di Supercoppa Spagnola, Kakà non dovrebbe essere considerato da Mourinho che ha in mente una formazione senza Kakà. Se il brasiliano non dovesse essere utilizzato da Mourinho anche per le prossime amichevoli estive il suo ritorno a Milano sarebbe un’ipotesi molto concreta. Ma molto dipenderà da Florentino Perez che dovrà necessariamente abbassare la richiesta di denaro per il cartellino del giocatore che a sua volta dovrà necessariamente abbassarsi lo stipendio attuale che sfiora i 10 milioni di euro a stagione. Cifra ovviamente al di fuori dei parametri societari del Milan. L’arrivo di Kakà porterebbe inevitabilmente alla cessione di qualche Big, il nome più gettonato sembrerebbe essere quello di Antonio Cassano, talento barese del Milan che piace a molte società italiane e non. FantAntonio cercherà in ogni modo di risalire nelle gerarchie dei rossoneri, ma è chiaro che Pato e Robinho partono da una posizione favorevole.

Cassano potrebbe lasciare spazio a Kakà anche se il ruolo è differente, l’ex rossonero agirebbe da trequartista e sarebbe la spiegazione all’arretramento di Boateng a centrocampo richiesta proprio dal tecnico Allegri. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori