CALCIOMERCATO/ Milan, Thiago Alcantara: Fabregas alleato dei rossoneri?

E’ il giocatore del momento e piace a praticamente ogni big. Stiamo parlando precisamente di Thiago Alcantara, l’ennesimo gioiello sfornato dalla famosa cantera del Barcellona

17.08.2011 - La Redazione
thiago_alcantara_R400_1giu11
Thiago Alcantara in azione (Foto Ansa)

CALCIOMERCATO MILAN – E’ il giocatore del momento e piace a praticamente ogni big. Stiamo parlando precisamente di Thiago Alcantara, l’ennesimo gioiello sfornato dalla famosa cantera del Barcellona. Messosi in luce durante gli Europei Under 21 e la recente Audi Cup in quel di Monaco di Baviera, l’attaccante ha attirato su di se i riflettori delle principali big del Vecchio Continente. Fra queste vi sarebbe anche il Milan come ha dichiarato pochi giorni fa l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani. Il Milan potrebbe avere un alleato importante e anche inaspettato, ovvero Cesc Fabregas. Il centrocampista spagnolo infatti potrebbe togliere spazi importanti al giovane calciatore spagnolo. La conferma è arrivata anche tramite le dichiarazioni del noto De Benedetti, grande esperto di calcio spagnolo del Guerin Sportivo, intervistato in esclusiva a IlSussidiario.net: «Thiago Alcantara in passato ha mostrato segnali d’impazienza perchè smania dalla voglia di giocare nel Barcellona, l’arrivo di Fabregas ha sicuramente complicato le cose per Guardiola che ha a disposizione ben sette centrocampisti di livello. Per questo penso che la situazione Thiago Alcantara potrebbe cambiare a gennaio». Il centrocampista offensivo potrebbe rappresentare sicuramente un ottimo innesto per lo scacchiere dei campioni d’Italia tenendo conto della giovane età (classe 1991) nonché dell’immensa qualità. Altro grande obiettivo di casa Milan militante nella Liga è il solito Kakà. Il brasiliano rappresenta forse “l’ultima spiaggia” del calciomercato rossonero che certamente non si aspettava tutte queste difficoltà nel reperire sul mercato il famoso Mister X. Galliani ci ha provato prima con Hamsik e con Fabregas ma non ha trovato terreno fertile. Con Kakà il discorso è completamente diverso, il brasiliano vive da separato in casa a Madrid visto il rapporto non certo idilliaco con il tecnico Josè Mourinho. Lo Special One vorrebbe liberarsi del brasiliano ma dovrà essere il Milan a fare passi importanti anche perchè il giocatore tornerebbe di corsa a Milanello. Solo che il Real non può più cedere il giocatore in prestito, l’unica via è quella di cedere Kakà a titolo definitivo e il Milan non sembra disposto a investire una grande somma di mercato.

Un Milan che appare a tutt’oggi un cantiere ancora aperto. Assicuratisi Mexes e Taiwo i campioni rossoneri necessitano indubbiamente di almeno altri due innesti, possibilmente, la famosa mezz’ala a centrocampo o un regista, ed eventualmente un vice-Ibrahimovic.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori