SUPERCOPPA/ Milan, Pato affiancherà Ibrahimovic, Cassano superato

- La Redazione

? La finale di Supercoppa Italiana a Pechino sarà anche la sfida tra due scelte diverse, ovvero quella di Allegri di affidarsi ai reduci dalla Coppa America, mentre Gasperini no.

pato_felice_R375x255_28feb10
Alexandre Pato (Foto Ansa)

La finale di Supercoppa Italiana a Pechino sarà anche la sfida tra due scelte diverse, ovvero quella di Allegri di affidarsi ai reduci dalla Coppa America e quella di Gasperini che ha preferito lasciare Lucio e compagni a casa a riposare dalle fatiche della manifestazione continentale. Gli unici “superstiti” sono Julio Cesar e Zanetti, convocati per gli infortuni di Viviano prima e Nagatomo poi. Il Milan è sicuramente favorito, in particolare perchè è Campione d’Italia in carica e inoltre il mercato ha fatto registrare passi in avanti con gli acquisti in difesa di Mexes e Taiwo, anche se nessuno dei due potrà giocare contro l’Inter visto che il francese è infortunato e il nigeriano è squalificato. Massimiliano Allegri punterà a occhi chiusi su Zlatan Ibrahimovic, centravanti svedese che in queste prime settimane di ritiro è in una forma fisica assolutamente strepitosa, basta vedere le amichevoli dei rossoneri. Lo svedese sarà l’arma più pericoloso del Milan di Allegri, Ibrahimovic vorrà bissare il gol nel derby contro l’Inter, il primo lo ha fatto nella gara d’andata dello scorso campionato castigando l’Inter di Benitez su rigore. A fare coppia con Ibrahimovic non ci sarà Cassano, il barese non ha convinto Allegri, il suo stato di forma fisico non è buono, per questo il tecnico rossonero punterà su Pato che tornato da qualche giorno dalle vacanze post Coppa America, scenderà in campo a Pechino contro l’Inter, magari per ripetere l’exploit dell’ultimo derby di campionato in cui segnò una grande doppietta. Allegri sa di essere favorito ma vuole che i suoi ragazzi siano concentrati fino alla fine. Nell’Audi Cup ci sono state cose che non sono piaciute al tecnico toscano, in particolare la rilassatezza di alcuni elementi che ha fatto infuriare e non poco l’ex allenatore del Cagliari. In difesa dovrebbe esserci Thiago Silva, mentre ballottaggio tra Seedorf e Ambrosini per sostituire Flamini a centrocampo. Anche Boateng dovrebbe essere del match anche se proprio il ghanese è uno di quelli in ritardo di condizione fisica. Nello scacchiere tattico di Allegri è un giocatore importantissimo.

In porta ci sarà il confermatissimo Abbiati che, come scritto dal Corriere dello Sport, cercherà di mantenere l’imbattibilità in questo calcio estivo durante i minuti regolamentari e anche supplementari. Un altro punto di forza del Milan.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori