CALCIOMERCATO/ Milan, l’agente di Lugano in Italia? Chissà per chi…

Mistero fitto attorno all’arrivo a Milano del procuratore di Diego Lugano, subito accostato al Milan. Ma è davvero per piazzare il capitano della Celeste che Finger è in Italia?

20.08.2011 - La Redazione
galliani_milan_r400
Adriano Galliani (Foto: ANSA)

Sembra essersi acceso un piccolo mistero attorno all’arrivo del noto procuratore sudamenricano Juan Figer a Milano. L’agente Fifa, prima di partire si è concesso ai microfoni di una radio uruguaiana chiarendo che il motivo della sua trasferta a Milano è la cessione di Thaigo Ribeiro, seconda punta molto duttile e con un buon senso del gol in forza al Cruzeiro. Tuttavia la stampa locale ha interpretato alcune sue uscite piuttosto sibilline accostando il difensore Diego Lugano, capitano del Fenerbahce campione di Turchia al Milan. Difficile che questa trattativa sia più di un rumors di mercato, anche se in un momento di relativa stasi del mercato i sondaggi sono più che una formalità e possono trasformarsi in un momento in ghiotte occasioni d’affari. Su Thaigo Ribeiro non è un mistero che ci sia – e fortemente – il Cagliari di Cellino (avrebbe teoricamente già chiuso, mancano le formalità o poco più) e Figer è in Italia proprio per suggellare l’affare, anche se tardano un po’ più di quanto ci si aspettava le conferme ufficiali. L’ipotesi è quella della comproprietà, e “lato Cagliari” potremmo chiudere qui, ma quando l’agente di Lugano si fa vedere di persona a Milano, certo il pensiero corre altrove. E così l’ipotesi Milan si è rafforzata. Eppure, visto che il Cruzeiro ha già ingaggiato il sostituto di Thiago Ribeiro, e che Lugano ha detto chiaro e tondo che – seppure come ogni anno accada – le ipotesi di una sua partenza dalla Turchia sono del tutto infondate, ecco ripartire il treno del fantacalcio. Ci sono alcuni dettagli fondamentali che legherebbero Lugano al Fenerbahce, tra cui la voglia di giocarsi la Champions League da protagonista in una squadra di un paese che ama (Lugano è stato determinante nella scelta di Muslera di andare al Galatasaray), oltre al fatto di avere uno stipendio da assoluto top player, cosa che potrebbe anche scoraggiare in ottica di investimenti di prospettiva. Vero è che il Milan ha quattro centrali di livello, anche se Yepes non ha il lignaggio di Nesta, Thiago Silva e Mexes. Tuttavia Lugano potrebbe sembrare un po’ “di troppo” nell’organico rossonero.

Le ipotesi Juventus e Lazio si sono oramai quasi escluse da sole: la Juventus non gioca la Champions e Lugano non è più un ragazzino, potrebbe non volersi mettere in gioco, mentre la Lazio oltre a questo non potrebbe garantire il lauto ingaggio percepito oggi dal giocatore. Insomma Finger con ogni probabilità non è a Milano per proporre Lugano al Milan. Ma se con Galliani un “panino” da Giannino ci scappasse, ricordiamoci che lui è il procuratore anche di Alex e di un certo Hulk…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori