CALCIOMERCATO/ Milan: Aquilani pedina di scambio per Montolivo?

Alberto Aquilani è ad un passo dal Milan. Ma il suo arrivo a Milano potrebbe essere temporaneo, dato che il vero obiettivo dei rossoneri sembra rimanere Montolivo.

23.08.2011 - La Redazione
montolivo_R375_22set08
Montolivo (Ansa)

Se la notizia trovasse conferma avrebbe davvero del clamoroso. La giornata di ieri in casa Milan è stata a dir poco febbrile sul piano del mercato in entrata: in sede rossonera si sono susseguiti numerosi faccia a faccia tra la dirigenza rossonera, il tecnico Allegri e Franco Zavaglia – procuratore di Aquilani – per gettare le basi del passaggio del giocatore del Liverpool al Milan. La presenza del tecnico è da considerarsi come un indizio chiaro sul buon esito della trattativa, tanto che l’annuncio ufficiale dell’avvenuto affare è atteso a ore: tra mercoledì e giovedì si saprà tutto – fanno sapere dall’Inghilterra – e il futuro di Aquilani sarà più chiaro. Il ragazzo romano avrebbe quindi vinto la volata a due con il compagno di Nazionale Riccardo Montolivo – in forza alla Fiorentina – per giocare nel centrocampo del Milan e ricoprire il ruolo di quel “mister X” rossonero che è stato il vero e proprio tormentone dell’estate 2011. Ma a sparigliare le carte in tavola ci ha pensato il noto agente Fifa Antonio Caliendo che, in un’intervista esclusiva a tuttomercatoweb, ha avanzato l’ipotesi che l’arrivo di Aquilani sia propedeutico a quello di Montolivo, in quanto il ragazzo ex Juventus altro non sarebbe che una pedina di scambio da girare alla Fiorentina in cambio del centrocampista gigliato. Aquilani a Firenze e Montolivo a Milano? Secondo questa visione delle trattative sì, anche se dalle parti in causa non arrivano conferme di sorta. L’unico dato certo è che il centrocampo del Milan necessita di rinforzi immediati, non solo per rimpiazzare lo juventino Andrea Pirlo, ma anche perchè le amichevoli estive hanno lasciato qualche strascico a livello di infortuni nei centrocampisti rossoneri (l’ultimo in ordine di tempo è il ko al ginocchio di Mathieu Flamini). Il fattore fondamentale che adesso sta guidando il Milan è la mancanza di tempo: il mercato chiude i battenti il 31 agosto alle ore 19 e imbastire adesso operazioni complesse pare francamente difficile. Per tale motivo l’ipotesi che Aquilani arrivi e resti a Milano è nettamente la più probabile, con buona pace di Montolivo che – andando in scadenza di contratto con la Fiorentina – potrà tornare utile la prossima estate.

In casa rossonera dunque le operazioni di mercato sono tutt’altro che concluse: oltre al centrocampista centrale si cerca sempre il vice di Ibrahimovic, un attaccante che abbia le caratteristiche adatte per sostituire lo svedese nei momenti di appannamento. I nomi non mancano, il tempo sì.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori