CALCIOMERCATO/ Milan, stop Flamini: cercasi nuovo mediano

Il Milan sta cercando sul mercato un nuovo mediano dopo lo stop di Flamini, che starà fuori per circa 5 mesi. In corsa ci sono Keita del Barcellona e i due madridisti Khedira e Lass Diarra.

27.08.2011 - La Redazione
Milan_Flamini_EsultaR400
Flamini esulta dopo il gol a San Siro (Foto Ansa)

La sera del 21 agosto, data del Trofeo Berlusconi, è stata felice per il Milan, che ha battuto la Juventus per 2-1, ma non per Mathieu Flamini. In quell’occasione, infatti, il centrocampista francese si è procurato un bruttissimo infortunio. La diagnosi è impietosa: trattasi di lesione al crociato anteriore del ginocchio destro. L’ex-Arsenal sarà costretto a stare lontano dai campi di gioco per almeno 5 mesi (e c’è chi parla di 6…). Un’autentica tegola per Massimiliano Allegri, soprattutto in vista della Champions, dove dovrà già fare a meno per squalifica, nelle prime 5 giornate, di ‘Ringhio’ Gattuso. A questo punto, si rende praticamente obbligato un ricorso sul mercato. Gli interditori, nell’organico rossonero, non abbondano. A parte i suddetti, sono arruolabili i soli Ambrosini e Van Bommel, considerando anche che Boateng staziona ormai stabilmente sulla trequarti e viene visto più come giocatore di inserimento che di rottura. Galliani, quindi, ha iniziato a setacciare mezza Europa alla ricerca di un mediano con i fiocchi. Secondo il Corriere dello Sport, al momento sarebbero essenzialmente tre i candidati: il blaugrana Keita e i due blancos Lassana Diarra e Khedira. Sul primo ci sarebbe anche la Roma, che avrebbe già effettuato un primo sondaggio con il Barcellona per capire i margini di riuscita dell’affare. Trattativa difficile, quella per il maliano, forse meno, però, di quelle per i due madridisti. Diarra, infatti, ha già rifiutato, di recente, il trasferimento al Tottenham, esternando la sua volontà di rimanere a Madrid. Il Milan, però, può vantare un fascino superiore rispetto agli Spurs, nonostante il ko dello scorso anno in Champions. Pare logico, quindi, che la dirigenza del Diavolo provi il tutto per tutto per convincere il forte mediano francese ad accettare la destinazione rossonera. Quanto a Khedira, tutto dipenderà da Josè Mourinho. Lo scorso anno il tedesco, alla sua prima annata con la maglia del Real, ha collezionato in tutto 29 presenze stagionali. Un buon bottino, che ne ha fatto uno degli elementi-chiave della formazione allenata dallo Special One. Il quale, almeno in teoria, dovrebbe essere assai poco propenso a privarsi del giocatore, a maggior ragione con il rischio di rinforzare un’avversaria. Il Milan, comunque, non molla. Il 31, data di chiusura del mercato, si avvicina.

Entro quella data Galliani vuole consegnare ad Allegri un nuovo mediano. Ed entro allora sapremo pure se il sogno Kakà resterà tale o si tingerà di nuovo di rossonero…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori