CALCIOMERCATO/ Milan: Diarra e Maxwell gli ultimi sogni rossoneri

Il Milan di Massimiliano Allegri si muove sul mercato alla ricerca di almeno un colpo “last minute” per la propria rosa. Lassana Diarra e Maxwell i nomi caldi.

30.08.2011 - La Redazione
adriano_galliani_viso_R400
L'ad del Milan Galliani (foto ANSA)

Mathieu Flamini è stato operato quest’oggi. La ricostruzione del legamento crociato del ginocchio è andata come sperato, ma la degenza lo terrà lontano dai campi per almeno i prossimi 5/6 mesi. Ecco che allora l’arrivo di Alberto Aquilani è stato a dir poco provvidenziale: il ragazzo romano è assolutamente fondamentale al centrocampo di Allegri, orfano del francese e alle prese con una serie di alternative non più giovanissime. Ma Galliani non pare tranquillo: il mercato “chiusissimo” potrebbe non essere più tale, dato che – quatta quatta – la dirigenza rossonera starebbe sondando il terreno – o meglio – il mercato spagnolo, alla ricerca di qualche alternativa. L’indiziato numero uno sulla lista dell’entourage di mercato del Milan è Lassana Diarra, centrocampista del Real Madrid, che non sembra riscontrare il pieno gradimento di Josè Mourinho, con il quale non è mai riuscito a ritagliarsi lo spazio necessario per giocare da protagonista. Il problema della trattativa è molto semplice: il Real non presta giocatori e nemmeno li svende, ma li cede a titolo definitivo ad un prezzo poco concorrenziale. Per Lassana Diarra, quindi, il Milan dovrebbe essere pronto a versare nelle casse di Florentino Perez una cifra pari a circa 12 milioni di euro: cosa deciderà di fare Galliani? Bisogna scegliere in fretta, dato che il tempo comincia a scarseggiare. Un altro “spagnolo” seguito dai rossoneri è Maxwell, ex calciatore dell’Inter, adesso in forza al Barcellona. Dopo qualche buona prova e apparizione, il brasiliano sembra essere finito nel dimenticatoio di Guardiola, che gli ha costantemente preferito altri compagni. Il ragazzo, dopo i successi in nerazzurro e le delusioni in blaugrana, starebbe pensando di tornare in Italia. Il problema che ostacola la trattativa non è il costo del cartellino, ma il passaporto extracomunitario del ragazzo: il Milan ha ancora una casella libera, ma l’impressione è che la società di via Turati voglia tenerla libera nel caso in cui – magari a gennaio – ci fosse la possibilità di portare in rossonero Pablo Henrique Ganso.

Il tempo per mettere in piedi questi affari di mercato sembra troppo poco, però, e quindi l’ipotesi più probabile è che il Milan possa tornare a guardare in Spagna solo dalla prossima estate. A meno che il sogno Kakà non bussi alla porta… allora in Spagna – a prenderlo – andrebbe tutto il Milan.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori