CALCIOMERCATO/ Milan, senza Mister X la Champions potrebbe restare un sogno. Parola di Tiziano Crudeli (esclusiva)

Ultimi giorni di calciomercato e ultimi giorni anche per il Milan di mettere a segno qualche altro colpo importante. TIZIANO CRUDELI in esclusiva a IlSussidiario.net fa un primo bilancio

30.08.2011 - La Redazione
Boateng_Milan_R400
Kevin Prince Boateng (Foto: ANSA)

Ultimi giorni di calciomercato e ultimi giorni anche per il Milan di mettere a segno qualche altro colpo importante. Giorni agitati con indiscrezioni, ipotesi e ragionamenti che si rincorrono. C’è la presunta trattativa tra Milan e Genoa che coinvolgerebbe Emanuelson e Constant, l’interessamento per Tissone. Certo non è arrivato Fabregas, neanche un altro fuoriclasse. Quello indispensabile per vincere ancora una volta la Champions League: Forse ci vorrebbe proprio un fuoriclasse per consentire di rivaleggiare con il Manchester United, con il Chelsea, soprattutto il Barcellona super che attualmente appaiono superiori alla formazione rossonera. Già un fuoriclasse, forse più di uno. I tifosi rossoneri si aspettavano questo grande colpo, il fantomatico Mister X di cui si era parlato per tanto tempo. Non Messi chiariamoci, neanche Cristiano Ronaldo o Rooney, giocatori inarrivabili e incedibili. Ma si sa i tifosi vogliono campioni. E di campioni al Milan ne sono passati tanti, Difficile che in queste ultime ore arrivi un grande giocatore al Milan. Difficile che arrivi anche Kakà. Per capire come andranno appunto questi ultimi sgoccioli di calciomercato della squadra rossonera abbiamo sentito quindi un tifoso d’eccezione, Tiziano Crudeli Eccolo in questa intervista in esclusiva a ilsussidiario.net.

Crudeli i tifosi si aspettavano il grande colpo, ma finora non è arrivato, potrebbe venire in queste ultime ore di calciomercato?

No non credo proprio. Il grande colpo poteva essere Fabregas, un giocatore in grado di far fare il salto di qualità al Milan. Un Milan che in ogni caso resta competitivo in Italia, In Europa purtroppo non siamo al livello di Chelsea, Manchester United, soprattutto del Barcellona. Ma forse il segreto dei catalani è quello di avere la forza nella squadra, nell’impianto di gioco che esalta tutti i singoli. Anche il Milan dovrebbe seguire l’esempio di questi club. Forse non basta inserire un giocatore, anche se forte, bisogna aver e un gioco sempre oliato, come quello del Barca.

Insomma neanche l’arrivo di Motolivo potrebbe cambiare le cose…

Premesso che Montolivo ha il contratto in scadenza nel 2012 e il Milan non ha nessuna intenzione di spendere tanti soldi per comprarlo quest’anno, credo che lui e Aquilani sono dei buoni giocatori, ma che aiutino il club rossonero a mantenere i suoi livelli in Italia, più che in Europa, dove la concorrenza è agguerritissima.

Neanche Kakà arriverà?

No, non penso proprio.

 

Però bisognerà prendere un sostituto per Flamini, destinato a fermarsi per tanto tempo…

 

Un giocatore al suo posto dovrebbe arrivare, anche se il Milan ha sei centrocampisti. Certo comunque un centrocampista prima della fine del calciomercato il Milan lo comprerà.

 

Chi, forse Tissone?

 

Non penso sarà Tissone.

 

Le snocciolo qualche nome: Diarra, Simplicio, Pizzarro, Keita, Khedira, Pedro Leon, Maxwell.

 

Per me è difficile saperlo. Potrebbe anche non essere uno di loro.

 

E Van Bommel rimane, il City lo vuole a tutti i costi…

 

No il Milan lo tiene un altro anno.

 

Cassano?

Per ora non si muove. Poi dipenderà dal suo rendimento; Se gioca male potrebbe lasciare il Milan, anche a gennaio.

 

C’è questa ipotesi dello scambio Emanuelson – Constant…

 

A me Constanti piace molto, se arriva sono molto contento.

 

Un giocatore su cui in passato ha cambiato idea?

 

Boateng, non lo ritenevo da Milan. Invece poi ho dovuto ricredermi. Ho dovuto ammettere che era veramente forte.

 

(Franco Vittadini)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori