CALCIOMERCATO/ Milan, il Real ti ‘offre’ Kakà!

- La Redazione

Il Real Madrid ha offerto Kakà al Milan. Gli spagnoli non sono soddisfatti del rendimento del brasiliano, sempre più un caso, e spingono per farlo andare via. A Milano potrebbe rigenerarsi.

kaka_r400
Kakà, oggi titolare (foto Ansa)

Il Real Madrid è stufo di Kakà. Il brasiliano, fin dal suo sbarco nella capitale spagnola, non ha mai convinto. Alla base del suo flop motivi fisici, certamente, ma anche uno strano ‘male oscuro’ che gli impedisce di rendere come nei suoi anni più belli, quelli da Pallone d’Oro per intenderci. Incomprensioni tattiche, scarsa fiducia da parte dell’ambiente, feeling non eccelso con Mourinho; tante possono essere le cause dello scarso rendimento di Kakà con le merengues. Quest’anno, avendo anche saltato la Coppa America, ci si aspettava una ripresa, un colpo d’ala; invece niente, nemmeno in queste prime uscite precampionato si notano segnali di risveglio da parte del brasiliano. Il Real, ormai stanco di attenderlo in eterno, avrebbe scelto la soluzione più drastica: darlo via, in qualunque maniera, persino gratis. E qui entrerebbe in scena il Milan. Già, perchè secondo indiscrezioni riportate da Mundo Deportivo, il presidente Florentino Perez si sarebbe recato a Pechino dall’amico Galliani. Durante una cena di lavoro gli avrebbe chiesto, pressapoco: “Adriano, ci libereresti di Kakà?”. Più o meno, questo il tenore della conversazione. Il fantasista, a quanto pare, potrebbe essere ceduto in prestito gratuito. Resterebbe da risolvere il problema-ingaggio, il pesantissimo ingaggio da 10 milioni all’anno. Ma anche qui, vista la ferrea determinazione del Real nel liberare Mourinho di quello che è diventato un peso per l’ambiente madrileno, la soluzione potrebbe arrivare presto. Il Milan dovrebbe prima cedere Cassano (in lizza Fiorentina e Genoa) e poi potrebbe dare l’accelerata all’affare. Oggi Kakà scenderà in campo nell’amichevole contro il Tianjin Teda, nell’ambito del tour cinese dei blancos. In Spagna sono tutti convinti che questa potrebbe essere una delle sue ultime uscite con la maglia del Real. Ma il Milan cosa ne pensa di tutto questo? Finora Galliani ha sempre smentito il ritorno dell’ex-idolo della tifoseria rossonera. Motivi di ingaggio, ma forse anche tecnici, visto che la priorità sembra essere la famosa mezzala sinistra. Cosa che Kakà non è. Con il suo arrivo, magari, potrebbe essere Boateng a traslocare in mediana, oppure verrebbe preso un giocatore non troppo costoso per ricoprire il ruolo, uno come Aquilani, che il Liverpool potrebbe cedere per 6-7 milioni. I ritorni, va detto, non sempre sono forieri di buone notizie.

Basti pensare a quello, abbastanza catastrofico, di Shevchenko, che tornò a Milanello in versione assai dimessa, da lontanissima ombra del campione che fu. Kakà viene da 2 anni di delusioni; un ritorno in rossonero potrebbe, se non altro, risvegliare il suo orgoglio. A Milano ritroverebbe l’abbraccio dei tifosi ma anche lo scetticismo dei critici, pronti a saltargli addosso al primo errore. Lì a Madrid, comunque, è ormai di troppo. Urge una terapia di recupero. Magari lì, in Lombardia…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori