MILAN-VIKTORIA PLZEN/ Alla ricerca del gol numero 2000, anche Kakà tifa per i rossoneri

- La Redazione

Ricardo Kakà è tornato a parlare della squadra rossonera, dopo la bella prova del suo Real Madrid nella sfida di ieri sera allo stadio Santiago Bernabeu.

kaka_berlusconi_R400_12ott10
Ricardo Kakà (foto Ansa)

Il Milan fa questa sera il suo esordio stagionale allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro in Champions League. Nel turno precedente, infatti, la squadra rossonera era stata capace di strappare un pareggio (2 a 2) al Barcellona al Camp Nou, al termine di una gara sofferta e nella quale la sorte aveva sostenuto la squadra di Allegri. Questa sera a far visita al Milan campione d’Italia arriverà la squadra semi-sconosciuta del Viktoria Plzen (Repubblica Ceca), club dalla storia centenaria ma che raramente ha raccolto gioie e trionfi nel corso della propria storia. In uno stadio che si preannuncia tutt’altro che gremito, il Milan darà via così al confronto a distanza con il Barcellona, prima di riincrociare il proprio destino con quello blaugrana nella sfida – si suppone decisiva – del 23 novembre. La squadra di Allegri, questa sera, avrà un tifoso in più: l’indimenticato ex rossonero Ricardo Kakà. Il brasiliano infatti al termine della gara contro l’Ajax di Frank De Boer, ai microfoni di Mediaset Premium, ha ammesso candidamente: “Io tifo sempre per il Milan. Faccio un in bocca al lupo a tutti i miei amici rossoneri, augurando loro di vincere la partita”. Non è una novità che Kakà sia rimasto in ottimi rapporti con la dirigenza e l’ambiente rossonero ed è altrettanto vero che in ogni parentesi di calciomercato, il nome di Kakà viene accostato al Milan con una certa insistenza. Sinora però difficoltà burocratiche e problemi legati al costo del trasferimento hanno sempre impedito al patron Berlusconi di coronare il sogno di riportare a casa il “figliol prodigo”, accasatosi alla corte di Josè Mourinho. Allo stato attuale delle cose, tuttavia, sembra proprio che il centrocampista delle merengues stia finalmente vivendo un momento positivo in terra di Spagna, dopo un paio d’anni difficili a Madrid, coronati ieri sera dalla rete realizzata nel match di Champions League contro la compagine olandese dell’Ajax. Il sogno-Kakà pare quindi destinato a rimanere tale, anche se tutti i tifosi rossoneri sperano di rivedere – un giorno – il proprio idolo brasiliano calcare nuovamente il prato del Giuseppe Meazza.

Nella sfida di questa sera il Milan cerca anche il gol numero 2000 sotto la presidenza Berlusconi: attualmente la quota attuale è 1998, con Schevcenko nettamente in testa alla graduatoria dei goleador dell’era berlusconiana.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori