CALCIOMERCATO/ Milan Tevez, ultima proposta clamorosa: obbligo di riscatto vincolato alla partenza di un big!

Nuova proposta dell’amministratore delegato Adriano Galliani per avere Carlitos Tevez. L’ad rossonero ha vincolato l’obbligo del riscatto alla cessione di un big rossonero

06.01.2012 - La Redazione
Tevez
Carlitos Tevez, attaccante City (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO – Clamoroso a Rio de Janeiro. Al pranzo annunciato fra l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, e l’agente di Tevez, Kia Joorabchian, si è presentata anche una persona molto gradita: lo stesso Tevez! Proprio così perché il giocatore argentino ha voluto presenziare al faccia a faccia per sottolineare per l’ennesima volta la propria volontà di vestire al più presto la casacca rossonera. In via Turati si fanno naturalmente forti della parola dell’Apache ma nel contempo stanno pensando ad una soluzione per convincere il Manchester City a cedergli il giocatore, che sia a metà fra il diritto di riscatto e l’obbligo. Carlitos è partito da Buenos Aires con un aereo privato insieme alla moglie Vanesa per raggiungere l’ad milanista e il suo agente. Il primo incontro si è tenuto a Ipanema, nella residenza brasiliana di Galliani, ed è li che è stata anche organizzata la conference-call con il presidente esecutivo del Manchester City, John McBeath.. Una conferenza che è durata circa 45 minuti, ricca anche di approfondimenti, durante la quale il manager rossonero ha formulato la propria proposta, tutta nuova, un sostanziale passo in avanti rispetto al prestito gratuito con diritto di riscatto messo sul piatto fino a pochi giorni fa. Galliani non si sbilancia, un po’ di più l’agente Kia Joorabchian, che ammette: «Abbiamo molta fiducia nel felice esito della trattativa tra i due club». Ma qual è questa famosa proposta fantasiosa? Semplice, Galliani ha fissato l’obbligo del riscatto del cartellino di Tevez qualora entro il 31 agosto un giocatore ora nella rosa di Allegri venga ceduto. Difficile capire di chi si tratta nello specifico ma le ipotesi sembrerebbero essere Pato o Robinho. Di fatto, dalla loro cessione, il Milan potrebbe ottenere la moneta necessaria per appunto pagare il Manchester City. Ecco perché è ipotizzabile una partenza di un big, l’unica mossa che garantirebbe l’apporto finanziario necessario per acquistare in toto il cartellino del nazionale argentino. Nel frattempo l’Inter trattava a Manchester con la dirigenza del City. Il direttore dell’area tecnica Marco Branca metteva sul piatto 25 milioni di euro per avere l’Apache ma difficilmente riuscirà ad inserire fra il Milan e Tevez.

 

Anche lo stesso Joorabchian ha confermato il rumors confessando: «Abbiamo avuto per mesi un dialogo con l’Inter. Ci siamo visti anche in Sardegna. Ma da agosto non ci sono stati più contatti. Ora stiamo dialogando solo con il Milan e anche il Manchester City lo sa bene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori