CALCIOMERCATO/ Milan Inter, non solo Tevez: è lite sul mercato anche per Kolarov

Per Milan e Inter è sfida totale sul mercato. Dopo Carlitos Tevez le due compagine milanesi sono interessate anche a Kolarov, terzino/esterno sinistro del Manchester City

07.01.2012 - La Redazione
Kolarov
Kolarov, esterno sinistro City (Foto Infophoto)

CALCIOMERCATO INTER – Milan e Inter sono intenzionate a mettersi i bastoni fra le ruote non soltanto in campo ma anche sull’impervio terreno del calciomercato. Le due compagini meneghine hanno infatti nel mirino diversi obiettivi comuni. Ben noto l’interesse congiunto per Carlitos Tevez, per cui si sta verificando una vera e propria bagarre. Gli ex campioni del mondo hanno deciso di tentare il colpaccio, consci della necessità di assicurarsi un nuovo attaccante, presentando un’offerta da ben 25 milioni di euro, più alta rispetto a quella del Milan di un milione. Ma secondo alcune fonti interne al Manchester City pare che il vero obiettivo di mercato di corso Vittorio Emanuele sia il terzino sinistro Kolarov, nazionale serbo già sondato ai tempi della Lazio. Piace anche Wayne Bridge, altro esterno sinistro. In poche parole il direttore dell’area tecnica Marco Branca avrebbe chiesto alla dirigenza inglese i due calciatori per sostituire Christian Chivu, in scadenza di contratto e in partenza da San Siro, e per avere una più che valida alternativa al nazionale giapponese Nagatomo, reduce da un ottimo inizio di stagione. La cosa incredibile della vicenda è che anche il Milan sarebbe interessato a Kolarov, per l’esigenza di assicurarsi un terzino sinistro. A breve dovrebbe fare le valigie Taye Taiwo, tentato da un’offerta dell’Arsenal nonché da diverse proposte inglesi e tedesche, e i campioni d’Italia in carica avrebbero individuato nel nazionale serbo il sostituto ideale del nigeriano, il giocatore a cui affidare la fascia sinistra. Il mercato di gennaio del 2012 rischia quindi di trasformarsi in un giallo alla Agatha Christie. Inter e Milan sono attive come non mai e soprattutto sono pronte ad investimenti tipicamente estivi. Le società italiane, negli ultimi anni, ci hanno abituato a colpi minori, di contorno, durante il mercato di riparazione, in particolare il Milan, mentre gli investimenti dai 10/15 milioni di euro in su venivano accantonati per poi essere rispolverati in estate. C’è da dire, però, che le due compagini meneghine hanno effettuato un mercato estivo sicuramente non faraonico e di conseguenza hanno disponibilità economiche più alte rispetto agli anni passati, quando ad esempio veniva investito maggiormente a luglio e agosto.

 

Quello fra Milan e Inter sarà quindi un duello destinato a protrarsi fino al 31 gennaio, quando chiuderà il mercato, e che passerà obbligatoriamente dal 15 gennaio, giorno in cui le due milanesi battaglieranno sul campo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori