ATALANTA-MILAN/ Donadoni: Milan favorito, ma anche l’Atalanta ha le sue chances…

Incontro non facile per il Milan oggi sul campo dell’Atalanta. Le previsioni di ROBERTO DONADONI intervistato dal Sussidiario in esclusiva, ex di entrambe le squadre

08.01.2012 - La Redazione
donadoni_R400
Il tecnico del Parma Roberto Donadoni (Infophoto)

E’ un impegno difficile quello che dovrà affrontare oggi il Milan a Bergamo contro l’Atalanta. Sono 34 i punti del Milan, 20 quelli dell’Atalanta che ha però 6 punti di penalizzazione per la nota vicenda del calcio scommesse. Quindi il divario tra le due formazioni non è così ampio come direbbe la classifica del campionato. La formazione rossonera dovrà giocare con parecchia concentrazione su uno dei campi più difficili della serie A. Stare attenta anche ai colpi d’autore, alle prodezze di Denis, autentica rivelazione della formazione diretta da Colantuono. Certo i bergamaschi dovranno mettere tanta grinta e tanto carattere per contrastare la supremazia tecnica dei rossoneri, cercare di fermare Zlatan Ibrahimovic, il giocatore di maggiore valore del Milan. Non sarà facile, ma l’Atalanta sta disputando un campionato veramente eccellente e il risultato di Bergamo non appare così scontato. Si prevede quindi grande battaglia, con un incontro che potrebbe anche essere deciso dai singoli episodi. Per parlaredi questo match abbiamo scelto il giocatore che meglio ha rappresentato la storia di queste due società, Roberto Donadoni, che ha vestito sia la maglia dell’Atalanta che quella del Milan e ora svolge la carriera d’allenatore con ottimi risultati. Ecco Donadoni a colloquio con IlSussidiario.net

Donadoni, un pronostico su questa partita?
Non faccio pronostici. Dico solo che la superiorità tecnica del Milan è evidente e contrastarla non è certo facile, ma anche che l’Atalanta ha le sue chances per fare la sua partita e ottenere un risultato positivo.
Come dovrà giocare il Milan e come l’Atalanta?
Il Milan giocherà come sa fare sempre. E’ logico che l’Atalanta dovrà mettere tutta la sua grinta, il suo carattere per fermare le manovre dei rossoneri e bloccarle.
Che tipo di partita prevede?
Una partita dove appunto il Milan avrà dalla sua questa superiorità tecnica, ma che comunque potrebbe essere molto combattuta, conoscendo il carattere dell’Atalanta.
Quali saranno le difficoltà per il Milan di giocare in un ambiente passionale come quello di Bergamo?
Il Milan è abituato a giocare dappertutto e quindi non dovrebbe sentire tutto questo. Bisogna anche dire che l’ambiente, lo stadio può caricare tantissimo la formazione atalantina.
Quali potrebbero essere oltre ad Ibrahimovic i giocatori risolutivi di questo match nelle due squadre?

Nel Milan non c’è solo Ibrahimovic. Tutti i giocatori possono fare ottime cose in questa partita. L’Atalanta ha Denis, un giocatore che si sta dimostrando molto forte in questo campionato, anche se certo bisogna pensare a qualche alternativa in caso di sua giornata no.
Come giudica il campionato del Milan e quello dell’Atalanta?
Direi ottimi, stanno facendo due campionati molto buoni.
E da grande giocatore che ha vestito la maglia delle due squadre per chi tiferà domenica?
Starò in una posizione neutra, rimarrò a vedere lo spettacolo di una partita che si prevede molto bella e molto interessante.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori