CALCIOMERCATO/ Milan, Cigarini conquista i rossoneri, assalto a giugno?

Ieri il Milan ha vinto due a zero sul campo dell’Atalanta. Un terreno non certo facile che nessuno aveva espugnato in questo campionato. Grande prova di Cigarini che piace al Napoli.

09.01.2012 - La Redazione
galliani_r400
Galliani (infophoto)

Ieri il Milan ha vinto due a zero sul campo dell’Atalanta. Un terreno non certo facile che nessuno aveva espugnato in questo campionato. Una prova di grande forza del Milan, una prova mostruosa del solito Zlatan Ibrahimovic. Il campione svedese ha segnato il gol del vantaggio su rigore e ha servito l’assist a Boateng per il gol del definitivo due a zero. Eppure l’Atalanta non ha demeritato, i bergamaschi hanno lottato con la solita grinta, a fine partita Colantuono ha puntualizzato qualcosa sul rigore concesso al Milan per presunto fallo di Manfredini su Pato, secondo il tecnico dei bergamaschi, e anche secondo l’ex arbitro Paparesta, il rigore non c’era perchè il fallo lo ha commesso Pato. Detto questo c’è da registrare una grandissima prova di Luca Cigarini. Il centrocampista di Montecchio Emilia, classe 86′, è stato il migliore in campo dell’Atalanta e uno dei migliori del match. Una prova sontuosa quella di Cigarini che ha giocato da grande regista, dettando i tempi e cercando di ostacolare la manovra del Milan. Tutto questo sotto gli occhi di Cesare Prandelli, che alla voce “vice Pirlo” avrà sicuramente annotato il nome di Cigarini. In tribuna come sempre c’era anche Adriano Galliani accompagnato dal figlio e dall’immancabile Ariedo Braida. I due dirigenti rossoneri avranno preso appunti riguardo a Cigarini. Non è una novità per il club di Via Turati scoprire il talento del centrocampista di proprietà del Napoli, già in estate il club rossonero ha provato a puntare su Cigarini dopo la partenza di Andrea Pirlo. Il Milan in estate perderà molti giocatori importanti, da Flamini a Seedorf, passando per i vari Gattuso, Ambrosini e Van Bommel. Proprio quest’ultimo potrebbe non rinnovare il contratto in scadenza, lasciando libera la posizione che per tanti anni è stata di Pirlo. Chi meglio di Cigarini potrebbe sostituire l’olandese? Il cartellino del giocatore è di proprietà del Napoli, ma l’Atalanta ha il diritto di riscatto a proprio favore e intende già esercitarlo. Cigarini a Bergamo sta benissimo, i difficili momenti con Mazzarri a Napoli sono stati cancellati da questi mesi con la maglia dell’Atalanta. Strapparlo ai bergamaschi sarà difficile perchè il direttore generale Pierpaolo Marino lo ha voluto a tutti i costi conoscendo il valore del giocatore.

Il Milan però potrebbe offrire una cifra importante condita magari da qualche contropartita tecnica interessante. Ovviamente il bel campionato di Cigarini sta attirando i grandi club che vorrebbero puntare sul giocatore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori