CALCIOMERCATO/ Milan, De Marchi (agente FIFA): ritorno Ibrahimovic? Tutto è possibile. Pato-Pastore? Dico… (esclusiva)

- int. Marco De Marchi

Marco De Marchi, agente Fifa e procuratore di diversi giocatori tra cui Fabio Borini, ha parlato del possibile ritorno in Italia di Zlatan Ibrahimovic e dello scambio sull’asse Milan-PSG

ibrahimovic_sveziaR400
Foto Infophoto

Le parole di Zlatan Ibrahimovic dal ritiro della nazionale svedese hanno spiazziato tutti, anche il Milan. Il giocatore svedese, ceduto durante il calciomercato estivo dai rossoneri al Psg, ha dichiarato: “Spero che il Milan possa riprendersi. Un giorno potrei anche tornare“. Sentimentalismo? Difficile, ma un’affermazione del genere non può che far piacere ai tifosi del Milan, cui lo svedese ha regalato un rendimento importante nei due anni di militanza. Che Ibrahimovic abbia provato a lanciare un messaggio? Improbabili essenso arrivato da poco tempo a Parigi, e guadagnando soldi attualmente proibiti alle casse del Milan. Il calcio italiano sta avendo un momento di difficoltà economica per questo in estate sono andati via molti campioni, tra cui lo stesso Ibrahimovic. Il Milan ha ridimensionare la propria rosa, il bilancio ha imposto di sacrificare giocatori importanti. In esclusiva a Ilsussidiario.net, il noto agente Fifa Marco De Marchi, ha parlato del possibile ritorno di Ibrahimovic: “Io credo che il calciomercato ci abbia abituato a tutto e quindi non mi stupirei di un eventuale ritorno. Poi credo anche che Ibrahimovic faccia parte di quella categoria di giocatori che se è libera sul calciomercato può trovare tranquillamente una squadra perchè lo considero tra i migliori cinque al mondo“. Per De Marchi tutto può succedere, ma l’agente chiarisce: “C’è anche da capire il momento del calcio italiano che ha deciso di cambiare rotta guardando attentamente il bilancio come ha fatto il Milan. E credo che Ibrahimovic sia giustamente uno dei giocatori più pagati al mondo e difficilmente a quelle cifre potrebbe tornare in Italia“. Insomma difficilmente cercherano di riprendere Zlatan Ibrahimovic anche perché con la cessione dello svedese e del brasiliano Thiago Silva il bilancio dei rossoneri potrebbe essere in pareggio nella prossima stagione. Le ultime indiscrezioni di calciomercato filtravano anche l’idea di un possibile scambio tra Milan e Psg, con Pato in Francia da Ancelotti e Pastore nuovamente in Italia (clicca QUI per leggere l’articolo). A tal proposito De Marchi ha commentato: “Dipende dal Milan, se vuole cedere un attaccante per arrivare a un giocatore diverso dal brasiliano. Per me Pato è un campione che però deve sistemare i suoi problemi fisici. Pastore

…ha talento e lo ha dimostrato in Italia“. Il Milan potrebbe anche pensare alla cessione di Pato visto che il giocatore è in scadenza di contratto nel 2014 e non si è ancora parlato di un suo possibile rinnovo. Che sia il preludio per un addio tra il Milan e il Papero?

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori