CALCIOMERCATO/ Milan, De Jong fuori 6 mesi ma Muntari vuole la Coppa d’Africa. Dal Brasile insistono per Robinho al Santos

- La Redazione

L’operazione di De Jong è riuscita: 6 mesi di recupero per l’olandese, ma Sulley Muntari, suo teorico sostituto, ha detto di puntare alla convocazione per la Coppa d’Africa di gennaio

muntari_esultanza_milanR400
Sulley Muntari (Infophoto)

Ecco il comunicato ufficiale con cui il Milan ha spiegato quali saranno i tempi di recupero di De Jong, centrocampista infortunatosi nell’ultima partita contro il Torino: “L’ A.C. Milan comunica che, Nigel De Jong è stato operato oggi a Benalmandena, vicino a Malaga, presso l’ospedale Xanit dal Prof. Sakari Orava, alla presenza del medico sociale rossonero, Stefano Mazzoni. Il calciatore aveva subito la rottura sottocutanea del tendine d’Achille sinistro nel corso di Torino-Milan. L’intervento chirurgico è perfettamente riuscito. I tempi di recupero si stimano in circa 6 mesi, salvo complicazioni“. Per fortuna l’operazione è andata a buon fine, ma ciò non toglie che De Jong starà fuori per il resto della stagione. In queste ore si parla molto dei possibili sostituiti dell’olandese, che possono essere reperiti in casa, con la riabilitazione di Sulley Muntari e Rodney Strasser, ma anche fuori, operando nel prossimo calciomercato invernale. In questo senso la lista dei possibili acquisti comprende alcune piste, percorribili o meno (clicca qui per saperne di più): dal canto suo Allegri ha dichiarato di voler provare Muntari davanti alla difesa, ma lo stesso Berlusconi non ha negato la possibilità di tornare sul calciomercato. Si è pensato anche a Francelino Matuzalem che però pare promesso sposo del Genoa, e già settimana prossima potrebbe allenarsi coi liguri. In tutto questo Muntari ha già dato una mano, ma non al Milan: bensì alla sua nazionale, il Ghana. Che dal 19 gennaio sarà impegnato nella Coppa d’Africa 2013. A tal proposito il centrocampista ha dichiarato (a ghanaweb.com): “Mi sento molto bene e se Dio vuole la prossima settimana tornerò a giocare col Milan. Voglio ringraziare tutti per il loro supporto durante questa fase di recupero. Sto lavorando duramente e voglio essere pronto ad adempiere ai miei doveri per la mia Nazione in Coppa d’Africa. La Federazione del Ghana non ha ancora preso decisioni definitive su nessun giocatore, ma da quello che so sono ancora in piena lizza per un posto in squadra. Non vedo l’ora di tornare e voglio dare il mio contributo alla squadra“. Questo rappresenta un problema per il Milan, che in caso di convocazione di Muntari sarà di fronte ad un bivio: puntare su Ambrosini e Strasser come mediani oppure cercarne uno sul mercato. Notizie anche su…

Robinho, sempre accostato con insistenza al Santos dalla stampa brasiliana. Il sito diariosp.com.br sostiene che l’ex squadra di Robinho sia pronta ad annunciarne il ritorno sabato prossimo. Pare che il Santos abbia offerto tra gli otto e i dieci milioni di euro più il cartellino di Felipe Andeson, trequartista classe 1993 in rampa di lancio. Recentemente Robinho ha dichiarato di non voler tradire il Milan: in Brasile insistono sul fatto che tornerà in patria, Galliani ha detto che ciò non succederà, perlomeno non a gennaio. A chi credere?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori