CALCIOMERCATO/ Milan, Santini: De Rossi, ecco la strategia e il problema dei rossoneri. L’alternativa è… (esclusiva)

- int. Fabio Santini

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Fabio Santini, esperto di calciomercato, parla della notizia che riporta l’interessamento del Milan per Daniele De Rossi, circolata nelle ultime ore

daniele_de_rossi_r400
Daniele De Rossi - Infophoto

L’infortunio di Nigel De Jong complica i piani di rilancio in classifica del Milan di Massimiliano Allegri, e soprattutto cambia i piani dei dirigenti rossoneri per quanto riguarda il calciomercato invernale. Ora il Milan dovrà assolutamente trovare il sostituto del centrocampista olandese, che nello scacchiere tattico di Allegri aveva un ruolo importante. I rumors di calciomercato ogni giorno propongono qualche grande nome, da ieri circola la clamorosa voce che vorrebbe i rossoneri su Daniele De Rossi, centrocampista della Roma in rotta con Zeman. Un obiettivo di calciomercato di alto livello e sicuramente difficile da raggiungere. De Rossi piace a molti altri club europei, in particolare il Manchester City anche se Mancini continua a ribadire che il ventinovenne resterà dov’è. Fabio Santini, noto giornalista italiano esperto di calciomercato nel Processo di Biscardi, in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha dichiarato: “La strategia del Milan per De Rossi è molto chiara. I rossoneri vorrebbero il giocatore con la formula del prestito oneroso a gennaio con diritto di riscatto a fine stagione, a quota 20 milioni di euro. Il problema principale semmai riguarda l’ingaggio del giocatore, di circa 5,5 milioni di euro, un ingaggio altissimo per le casse del Milan. Non a caso i rossoneri vorrebbero cedere Robinho che guadagna quasi 6 milioni di euro. Un ostacolo non da poco perché non credo che De Rossi abbia voglia di decurtarsi l’ingaggio“. Il Milan non vuole assolutamente caricare sul bilancio un altro ingaggio faraonico, in estate sono stati ceduti Thiago Silva e Ibrahimovic per sistemare il bilancio, l’arrivo di un top player anche dal punto di vista economico rappresenterebbe un problema per il bilancio societario. Su De Rossi sembra esserci il City: “Gli inglesi in estate sono stati molto vicini al giocatore, l’affare sembrava fatto. Il problema è che Mancini vuole De Rossi ma il tecnico italiano è in bilico. Occhio anche al Real Madrid su questo fronte, anche se molto dipenderà dal futuro di José Mourinho. Una cosa è certa, De Rossi non rientra nei piani tattici di Zeman e aspetta solo di avere il via libera dalla Roma che lo lascerà andare per sfruttare il tesoretto“. Il rapporto tra Zeman e De Rossi è stato difficile fin dal primo giorno e il calciatore della Roma vuole decidere con calma il proprio futuro, che molto probabilmente non sarà più nella Capitale.

A meno che tra De Rossi e Zeman non arrivi una tregua, anche se il giocatore non accetta di giocare come interno di centrocampo preferendo il ruolo di regista. Ma Zeman ha le sue idee e difficilmente cambierà. In ogni caso, Santini ha profilato l’alternativa più valida per il Milan, un giocatore cui i rossoneri stanno pensando da tempo: “E’ Kevin Strootman del PSV Eindhoven, anche se il club olandese non lo vorrebbe cedere subito

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori