MILAN-PESCARA/ Eranio: tre punti obbligatori, ma lo scudetto… (esclusiva)

- int. Stefano Eranio

STEFANO ERANIO commenta in esclusiva i temi principali di Milan-Pescara, partita valida per la diciassettesima giornata di serie A. I rossoneri sono grandi favoriti per prendere i tre punti.

allegri_calma_milan
Massimiliano Allegri, ex di Juventus-Milan (Infophoto)

Sarà una partita facile quella del Milan contro il Pescara? Dovrebbe essere così, o almeno: è difficile immaginare un Milan incapace di vincere in casa con la formazione abruzzese. La squadra allenata da Massimiliano Allegri sembra essere in grande salute, sta raccogliendo punti, vincendo e convincendo. E poi per Allegri questa sarà una partita speciale, lui che aveva giocato nel Pescara di Giovanni Galeone – l’ultimo a stare in serie A prima di quello attuale – dal 1991 al 1993. Questa sera però il tecnico rossonero cercherà di dare un dispiacere alla sua ex squadra. E mentre a Milanello continuano le voci della partenza di Robinho, e in tanti si chiedono come la società si muoverà sul mercato a gennaio anche per sostituire De Jong, quello che conta sarà intanto il risultato della partita. Tre punti importanti prima della trasferta del Milan con la Roma di Zeman e almeno un pareggio per inseguire la salvezza per la formazione abruzzese. Per commentare questo match abbiamo contattato Stefano Eranio. Eccolo in questa intervista esclusiva rilasciata a ilsussidiario.net.

Milan-Pescara partita scontata? Sulla carta dovrebbe essere così, ma il Milan non dovrà prendere sottogamba questa gara evitando un calo di concentrazione, perchè spesso le partite di serie A possono provocare sorprese.

Squadra rossonera in salute: potrà tornare in lotta per lo scudetto? Questo mi sembra azzardato. Il Milan sta attraversando un buon periodo di forma e sembra che adesso tutte le cose che le andavano male prima ora vadano bene, ma ha tante squadre davanti e non sarò facile superarle tutte.

Avrà bisogno di un top player la formazione di Allegri al mercato di gennaio, soprattutto se partirà Robinho? In ogni caso bisognerà trovare il modo di sostituire De Jong, poi se partirà anche Robinho sarà un ulteriore spinta a muoversi sul mercato per rinforzare la squadra nel modo più giusto ed adeguato.

El Shaarawy è in questo momento il vero top player del Milan? Sta giocando benissimo, sta facendo tanti gol, praticamente in ogni partita segna. Nonostante questo anche lui deve migliorare il suo modo di giocare, visto che è molto generoso e spende sempre tantissime energie. Ha molte qualità, ma può diventare ancora più forte.

Il Pescara invece non sembra aver guadagnato dal cambio di allenatore… Diciamo che il problema del Pescara è la mancanza di qualità nella sua rosa, per questo anche il cambio di allenatore non è servito a molto.

La formazione abruzzese cosa dovrà fare per salvarsi? 

Ci vorrebbe un miracolo, e soprattutto un miglioramento nel modo di giocare, una qualità diversa da parte dei suoi giocatori nelle varie partite che affronteranno da qui alla fine del campionato.

Anche per il Pescara saranno necessari ritocchi sul mercato di gennaio? Dovrà essere così per tentare di salvarsi, rinforzarsi per avere una rosa di giocatori di maggiore valore tecnico. Penso che il Pescara dovrà muoversi solo in questo modo.

Il suo pronostico per Milan-Pescara? Il Milan deve vincere, perchè ha bisogno di punti per risalire in classifica. Sta come dicevo prima attraversando un buon momento di forma, ma servirà proseguire su questa strada e l’incontro con il Pescara dovrà essere affrontato con questa mentalità.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori