PROBABILI FORMAZIONI/ Milan-Pescara: ultime novità (Serie A, 17esima giornata)

- La Redazione

Allo stadio San Siro, oggi pomeriggio alle ore 15.00, il Milan ospiterà il Pescara di Bergodi. Obiettivo della compagine di Allegri, proseguire la marcia di avvicinamento alla vetta

fernandez_montolivo_milan_fiorentinaR400
Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

Il Milan ospiterà allo stadio Giuseppe Meazza in San Siro il Pescara di Bergodi. Dopo le ultime prove convincenti in serie, compresa l’uscita di giovedì sera contro la Reggina in Coppa Italia, i rossoneri puntano ad ottenere una nuova vittoria per provare ad avvicinarsi alla zona Champions League della classifica, fino a qualche settimana fa soltanto un miraggio. Pescara che è reduce dai tre punti ottenuti contro il Genoa e che proverà a tornare negli Abruzzi con almeno un punto in tasca, impresa difficile ma non impossibile.

Massimiliano Allegri, allenatore del Milan, ha spiegato in conferenza stampa: “Abbiamo fatto delle buone partite come intensità sia fisica che mentale. Ma dobbiamo ancora migliorare. Domani è una partita molto difficile perché il Pescara in questo momento sta facendo molto bene. Le partite iniziano sempre tutte sullo 0-0 e domani dobbiamo fare un’ottima prestazione e vincere attraverso la prestazione. Dobbiamo arrivare alla partita con la Roma con meno punti di distacco dalle squadre davanti a noi. Zapata ha fatto una buona partita giovedì. Ha doti fisiche e tecniche ottime. E’ bravo in velocità e nell’1 contro 1. Non ha niente da invidiare a tutti gli altri difensori che ci sono in giro. Sono contento che sia arrivato al Milan e quando scende in campo sono tranquillo e sereno”. Diversi giocatori da valutare in casa Milan: Constant è in dubbio così come Mexes, quest’ultimo, colpito da influenza. Recuperati Montolivo e Boateng ma il secondo potrebbe partire dalla panchina. Si profila un 4-3-3 con Amelia confermato portiere titolare, difesa composta da Abate sulla destra e De Sciglio sulla sinistra, mentre in mezzo ci saranno Yepes e Mexes (in caso di forfait del francese ci sarà spazio per Zapata). A centrocampo Ambrosini in cabina di regia spalleggiato da Montolivo e Nocerino. Infine l’attacco, formato da Robinho, Pazzini ed El Shaarawy.

In panchina andranno: Abbiati, Gabriel, Constant, Zapata, Emanuelson, Strasser, Muntari, Antonini, Flamini, Boateng, Niang, Bojan. Il giovane Niang potrebbe trovare altro spazio dopo la bella prova in Coppa Italia (con primo gol ufficiale con la maglia del Milan), ma anche Bojan scalpita per un posto: ultimamente è stato utilizzato con il contagocce.

Assenti De Jong, Bonera, Didac Vilà, Pato e Traorè. Il centrocampista olandese ha chiuso in anticipo la sua stagione per la rottura del tendine d’Achille: si vedrà se il Milan opererà sul mercato di gennaio per sostituirlo.

– Il tecnico degli abruzzesi Bergodi ha detto: “Conosco Allegri da tanto tempo, abbiamo un maestro come Galeone in comune, poi abbiamo giocato insieme e fatto insieme il corso per allenatori a Coverciano. Io ho iniziato prima di lui in panchina: se oggi Max è al Milan, significa che è più bravo di me. Sulla partita sono sereno: i ragazzi si sono allenati con il sorriso, è nata una bella empatia. Chiudersi? No, se lo fai a San Siro finisce che prendi gol; e allora, tanto vale provarci”. L’allenatore degli abruzzesi dovrà fare a meno di Cosic, Cascione e Romagnoli. Il Pescara dovrebbe scendere in campo con un 4-3-1-2 con Perin in porta, Balzano sulla destra e Modesto sul versante opposto; in mezzo, duo Terlizzi-Capuano. A centrocampo spazio al trio Nielsen, Togni, Bjarnason, mentre in attacco vi sarà Weiss sulla trequarti dietro al duo Abbruscato, Vukusic.

– La panchina del Pescara sarà composta da: Pelizzoli, Zanon, Crescenzi, Bocchetti, Soddimo, Brugman, Caprari, Quintero, Celik, Jonathas. Quintero sembra pienamente ristabilito: bisognerà vedere se Bergodi gli concederà spazio, magari per cominciare a studiare il suo reinserimento in una squadra alla quale sta cominciando a dare una forma ben definita.

– Assenti Blasi, Cosic, Colucci, Cascione e Simone Romagnoli. Sfortunato il difensore centrale dell’Under 21, fermatosi appena dopo essere rientrato; a centrocampo vengono invece a mancare due uomini di esperienza che potevano fare molto comodo a Bergodi.

 

 

 

Amelia; Abate, Yepes, Mexes, De Sciglio; Montolivo, Ambrosini, Nocerino; Robinho, Pazzini, El Shaarawy. All. Allegri

A disp: Abbiati, Gabriel, Constant, Zapata, Emanuelson, Strasser, Muntari, Antonini, Flamini, Boateng, Niang, Bojan

Squalificati:

Indisponibili: Bonera, Didac Vilà, B. Traoré, De Jong, Pato

Perin; Balzano, Terlizzi, Capuano, Modesto; Nielsen, Togni, Bjarnason; Weiss; Abbruscato, Vukusic. All. Bergodi

A disp.: Pelizzoli, Zanon, Crescenzi, Bocchetti, Soddimo, Brugman, Caprari, Quintero, Celik, Jonathas

Squalificati:

Indisponibili: Blasi, Cosic, Colucci, Cascione, S. Romagnoli

 

Arbitro: Giannoccaro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori