CALCIOMERCATO/ Milan, Vargiu (ag. FIFA): Balotelli? Ecco perché porta il City in tribunale (esclusiva)

- int. Luca Vargiu

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Luca Vargiu, agente Fifa, ha parlato della situazione di Mario Balotelli, attaccante italiano del Manchester City che potrebbe approdare al Milan

balotelli_manchester_city_secondaR400
Mario Balotelli, 22 anni, attaccante del Manchester City (Infophoto)

Anche Silvio Berlusconi ha lanciato alcuni messaggi che riguardano gli affari del Milan dei prossimi anni a partire già da gennaio. Il presidente rossonero infatti ha dichiarato di voler puntare su giocatori giovani, Under 22-23 che possano aiutare il Milan a tornare sui livelli di un tempo. Niente top player ha confidato Galliani, il Milan cercherà di costruire i propri grandi giocatori come ha sempre fatto. Ora i rossoneri cercheranno di trovare i giocatori giusti in vista del prossimo mese, anche perché la stagione è lunga e i rossoneri non solo vogliono fare bene in Champions League ma anche in campionato per arrivare al terzo posto che permetterebbe l’accesso ai preliminari di Champions League. Nel mirino del Milan però c’è sempre Mario Balotelli, attaccante italiano del Manchester City. Certo, l’affare sembra davvero difficile da concludere e da parte di tutti si butta acqua sul fuoco, ma ci sono una serie di fatti che – sottotraccia – sembrano preludere a questa operazione che sarebbe davvero clamorosa. Il giocatore è ormai infatti ai ferri corti con il suo allenatore, quel Roberto Mancini che per Balotelli ha sempre stravisto, fino al limite del “masochismo” calcistico. L’agente FIFA Luca Vargiu, esperto di mercato inglese, in esclusiva a Ilsussidiario.net ha dichiarato: “La situazione tra Balotelli e il Manchester City è molto turbolenta. Sembra che davvero Roberto Mancini abbia deciso di scaricare il giocatore dopo aver provato di tutto, stiamo parlando di un tecnico che è stato sempre vicino al ragazzo. Però questo non vuol dire che il City lascerà andare a tutti i costi SuperMario anche perché ci dovranno essere degli sviluppi favorevoli perchè questo avvenga”. Difficile immaginare un ritorno di Balotelli in Italia visti i tempi economici nel nostro Paese e anche la grande valutazione del giocatore. Ma secondo l’agente FIFA c’è una persone che potrebbe spostare gli equilibri di questo affare: “Mino Raiola è l’unico che può far arrivare il giocatore in Italia. L’agente del giocatore è in grado di fare tutto, ricordiamoci l’affare Ibrahimovic-Milan. La storia della famosa multa da 400 mila euro con Balotelli pronto a ricorrere in tribunale è tutto ‘merito’ di Raiola che vuole smuovere le acque. Vista anche la grande amicizia tra Raiola e il Milan, io credo che l’affare non sia impossibile, ma dovrà esserci un altro capolavoro del manager di SuperMario”. E in effetti se Balotelli è stato paragonato alla Gioconda, l’artista di questo capolavoro potrebbe non essere Leonardo da Vinci, ma proprio Mino Raiola. I tifosi del Milan quindi potrebbero chiedere a Raiola di fare un grande lavoro per portare Balotelli al Milan e formare un attacco giovane e di talento con El Shaarawy.

Bisognerà anche capire quanto chiederà il City per la cessione del giocatore tenendo presente che siamo sempre dinanzi a un giovane talento di 22 anni che deve ancora mostrare pienamente l’enorme potenziale.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori