CALCIOMERCATO/ Milan, tornano Seedorf e Van Bommel? Suggestione Drogba ma…

- La Redazione

Il Milan sta valutando se ricercare o meno un erede di Nigel De Jong, infortunatosi domenica scorsa e out per il resto della stagione: molte le ipotesi ma occhio alla soluzione interna…

VanBommel
Mark Van Bommel, oggi al PSV Eindhoven (Foto Infophoto)

– Senatori cercasi in casa Milan. E’ questa la parola d’ordine in casa Milan in vista del prossimo gennaio. La società rossonera come noto ha iniziato un’opera di profondo rinnovamento, improntato soprattutto sul ringiovanimento della rosa; Berlusconi ha parlato di acquisti Under 22 doc, ma in questi giorni sta spuntando un’ipotesi che prevederebbe l’arrivo invernale di un rinforzo di esperienza, i grado di aiutare la squadra nella corsa al terzo posto ed essere un leader nello spogliatoio. Adriano Galliani in questo senso ha almeno due idee, un paio di giocatori olandesi che sarebbero dei ritorni a Milanello. Di Clarence Seedorf si è già parlato: l’attuale giocatore del Botafogo può sfruttare la fine del Brasilerao e giocare per sei mesi nel Milan. Sarebbe un rientro assai gradito, lui stesso si è pronunciato in modo favorevole a una nuova esperienza in rossonero. Un centrocampista interno utilissimo in fase di costruzione del gioco e di inserimento senza palla, e in più un elemento che conosce benissimo Milanello, la sua atmosfera e le battaglie per gli obiettivi che contano. Operazione fattibile, sulla scia di quanto era accaduto in un paio di circostanze con David Beckham che approfittava delle pause della MLS per vestire la maglia del Milan. Il secondo nome è quello di Mark Van Bommel: il regista olandese ha lasciato il Milan a giugno dopo una stagione e mezza trascorsa in rossonero, ed è tornato al PSV Eindhoven che lo aveva lanciato prima del trasferimento al Barcellona e quindi al Bayern Monaco. In Olanda i media sono convinti del fatto che il giocatore potrebbe aiutare la sua vecchia squadra, in emergenza dopo lo stop di Nigel De Jong, rottosi il tendine d’Achille e out fino al prossimo giugno. Giocatore di grande esperienza, classe 1978, Van Bommel potrebbe lasciare il club della Philips a causa della necessità dello stesso di fare cassa; anche lui sarebbe l’acquisto giusto per il Milan: nei 18 mesi trascorsi a Milanello ha dimostrato di essere un playmaker di esperienza, il tipo di giocatore fisico che Allegri preferisce. Due giocatori dunque che possono fare molto comodo al Milan nella lunga volata verso i preliminari di Champions League; a giugno poi andrà valutata la loro posizione, perchè potrebbe anche trattarsi di una chiamata a tempo determinato (quantomeno per Seedorf, che dovrebbe tornare in Brasile). I movimenti riguarderanno però anche le uscite, perchè ci sono un paio di giocatori da piazzare. Pato e Robinho difficilmente vestiranno la maglia del Milan il prossimo gennaio:

I due sono corteggiati da, rispettivamente, Corinthians e Santos. A proposito, Galliani ha smentito che sia mai pervenuta una seconda offerta per Binho, a differenza della prima che è stata rifiutata (e che era di 5 milioni di euro). Il Corinthians offre invece 15 milioni per la metà di Pato: la sensazione è che ci sia qualche dettaglio da limare, ma che alla fine i due partiranno. Per due attaccanti che partono, uno che potrebbe arrivare: si tratta di Didier Drogba, che si sta allenando con il Chelsea. Stiamo parlando di una trattativa difficile, se mai ci sarà: gli stessi Blues stanno pensando di tesserarlo vista la brutta situazione che stanno vivendo, e per quanto riguarda l’Italia c’è la Juventus in forte pressing su di lui, e i rossoneri partirebbero molto dietro rispetto ai campioni d’Italia. Una suggestione, non di più: il pesante ingaggio dell’ivoriano non è decisamente in linea con le nuove politiche del Milan. Ci sarà uno strappo alla regola per sei mesi?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori