CALCIOMERCATO/ Milan, Urbani (ag. FIFA): no a Drogba. Pato-Robinho via? Colpa del Mondiale… (esclusiva)

- int. Luca Urbani

In esclusiva a Ilsussidiario.net, Luca Urbani, agente di Sgrigna, ha parlato del mercato rossonero. Ecco le parole dell’agente Fifa su alcune operazioni della dirigenza…

Drogba_Nicolato
Drogba (infophoto)

Il Milan non vuole rinunciare alla possibilità di giocare in Champions League nella prossima stagione per questo si sta impegnando tanto nella risalita in campionato. Lo stop contro alla Roma non ci voleva ma Allegri è pronto a continuare la corsa verso la qualificazione in Champions League nel 2013 alla ripresa del campionato. I rossoneri durante il mercato di gennaio cercheranno di cambiare alcune cose. In particolare in attacco dove Adriano Galliani, dirigente rossonero, è volato in Brasile per cedere sia Pato che Robinho su precisa richieste dei diretti interessati. L’agente Fifa Luca Urbani, agente tra gli altri di Sgrigna, in esclusiva a Ilsussidiario.net, ha un altro pensiero su questa vicenda: “Io credo che si tratti di due giocatori importanti che potrebbero posticipare il loro rientro in Brasile. Però nel 2014 ci sarà il Mondiale e sia Pato che Robinho non vogliono assolutamente perdere la possibilità di giocare in casa loro la grande manifestazione. Ecco perché vogliono trovare posto in un club brasiliano. Il Milan però dovrà trovare i sostituti adeguati”. Il Mondiale dunque ha influito tantissimo sulle scelte di Pato e Robinho, due giocatori che hanno voglia di tornare a giocare nel campionato italiano. Pato nel Milan non trova più posto e felicità, ha continui problemi fisici e il ritorno in Brasile potrebbe cambiargli la carriera. Robinho invece ha nostalgia del Brasile, lo ha dichiarato a grande voce a Galliani. Sul primo c’è il Corinthians, sul secondo il Flamengo e non solo. Il Milan come possibile acquisto in attacco ha deciso di puntare con decisione su Didier Drogba, centravanti ivoriano classe ’78 che gioca nello Shanghai. Un giocatore che sembrava a un passo dalla Juventus e invece si trova vicino ai rossoneri. A proposito dell’operazione Drogba, l’agente Fifa Urbani ha dichiarato: “Dal mio punto di vista non la ritengo un’operazione giusta ma non dal punto di vista qualitativo ma pensando all’investimento. E poi c’è da tenere presente le parole di Berlusconi che per il Milan ha dichiarato di volere rinforzi giovani, per questo prendere Drogba sarebbe sbagliato pensando alle strategie rossonere”. Il Milan pensa anche a Balotelli ma arrivare al giovane talento del Manchester City non sarà facile visto che costa tanto e ha un ingaggio importante.

Il Milan non vuole assolutamente fare spese folli per quanto riguarda il mercato di gennaio. Per questo la pista Balotelli non è calda. SuperMario ha anche dei problemi comportamentali che non piacciono al presidente Berlusconi.

 

(Claudio Ruggieri)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori