CALCIOMERCATO/ Milan, Van Persie in rossonero: ecco nuove conferme

- La Redazione

Van Persie vuole iniziare a vincere qualcosa di importante, il contratto scade il 30 giugno del 2013, e il manager Wenger inizia a considerare troppo “vecchio” l’olandese…

Van-Persie
Van Persie (infophoto)

CALCIOMERCATO – L’unico giocatore dell’Arsenal che ha brillato, o forse meglio, che si è salvato, durante la serataccia contro il Milan, è stato senza dubbio Van Persie. L’attaccante dei Gunners e della nazionale olandese ha lottato praticamente da solo contro la retroguardia rossonera, sfiorando il gol con un magico sinistro al volo e recriminando un rigore su trattenuta di Mexes. Poca roba, sia chiaro, ma tantissimo in confronto allo zero assoluto dei suoi 10 compagni. E si mormora che l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, sia rimasto letteralmente folgorato dal giocatore orange: «Ogni movimento che fa è perfetto – ha detto Adriano Galliani rivedendo le immagini del match per poi subito frenare – è un giocatore fantastico che mi piace tantissimo. Se siamo interessati? No, non è che tutti i grandissimi giocatori possono essere nel Milan, mi limito ad ammirarlo…». Eppure l’idea di vedere di rossonero vestito il centravanti dell’Arsenal è tutt’altro che impossibile. Il contratto del giocatore scade nel 2013, fra 18 mesi circa, primo importante punto a favore. Se l’accordo non verrà rinnovato in meno di un anno a quel punto Van Persie sarà libero di trovarsi una nuova sistemazione. Secondariamente, lo stipendio non è dei più esagerati, meno di 5 milioni di euro all’anno quando a Milanello potrebbe guadagnarne almeno 6/7 fra stipendio fisso e bonus, lo stesso che era stato tra l’altro proposto a Carlitos Tevez. C’è poi il paragone con Van Basten e la vicinanza con il grande Marco, da sempre esempio per tutti i nazionali orange. Infine, un ultimo aspetto, il fatto che l’attaccante si sta avvicinando ai trent’anni e al manager Arsene Wenger stanno iniziando a prudere le mani. Storicamente, infatti, il tecnico transalpino non ama trattare con i “vecchetti” e potrebbe quindi decidere di lasciar partire Van Persie ottenendo di conseguenza una moneta importante da investire in un nuovo talento. Lo stesso attaccante potrebbe farsi tentare da una nuova esperienza. Oramai dall’Arsenal è un fuggi fuggi generale e dopo Fabregas, Nasri e Clichy potrebbe partire anche l’altra stella, forse l’ultima dei Gunners. Van Persie vuole vincere ed ha capito che anche quest’anno, all’Emirates Stadium, non si alzerà alcun trofeo.

E Allegri già pregusta la coppia perfetta, Ibrahimovic-Van Persie. E Carlitos Tevez? E’ già un lontano ricordo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori