SQUALIFICA DI IBRAHIMOVIC/ Ecco come il Milan cercherà di ottenere lo sconto a due giornate

Il Milan spera che venga ridotta la squalifica di Ibrahimovic da tre giornate a due in modo da poter avere il proprio uomo migliore per la sfida scudetto contro la Juventus

20.02.2012 - La Redazione
Ibrahimovic_BracciaR400
Zlatan Ibrahimovic, attaccante Milan (Foto Infophoto)

SQUALIFICA DI IBRAHIMOVIC – Mancano poche ore e poi sapremo il destino di Zlatan Ibrahimovic. Il prossimo giovedì, 23 febbraio, il Giudice Sportivo deciderà infatti se confermare la squalifica dell’attaccante svedese, tre giornate, o se ridurla a due giornata, e di conseguenza, permettere alla stella rossonera di scendere in campo per la sfida scudetto contro la Juventus in programma sabato sera in quel di San Siro. L’avvocato dei campioni d’Italia in carica, Leandro Cantamessa, sta lavorando su due punti principalmente. Prima di tutto sul fatto che lo schiaffetto famoso di Salvatore Aronica ad Antonio Nocerino, rifilato dopo aver ricevuto il buffetto da Ibrahimovic, non è stato sanzionato in alcun modo. Secondariamente, si vuole puntare sull’antisportività del gesto di Ibra piuttosto che sulla violenza vista anche la reazione, molto minimale, dello stesso Aronica alla sberla ricevuta. Il Milan spera inoltre nel precedente della scorsa stagione. Dodici mesi fa circa l’attaccante subì una squalifica molto simile a quella di pochi giorni fa, dopo aver rifilato un pugno sul costato a Marco Rossi del Bari. Anche all’epoca Ibra venne sanzionato con tre giornate di squalifiche poi ridotte a due dopo ricorso di via Turati. Quel gesto appariva nettamente più violento rispetto allo schiaffetto ad Aronica. Il Milan, e tutti i tifosi rossoneri, attendono quindi impazienti di sapere l’esito della vicenda. Nel contempo Massimiliano Allegri ha disputato due ottime gare contro l’Udinese e il Cesena (soprattutto quest’ultima) senza il suo uomo di punta in campo. E’ vero anche, però, che giocarsi la sfida scudetto con Ibrahimovic sarebbe tutt’altra cosa tenendo conto inoltre della possibile assenza anche di Kevin Prince Boateng. Le condizioni fisiche del centrocampista ghanese sono un vero e proprio giallo. Il giocatore ha infatti svolto regolarmente tutti gli allenamenti per poi infortunarsi, in maniera alquanto misteriosa, durante l’ultima seduta. Alcuni parlano addirittura di pre-tattica di Allegri, altri, di uno stop serio di almeno un mese, il che significherebbe perdere l’ex Portsmouth per la sfida contro la Juventus nonché per il ritorno degli ottavi di Champions League contro l’Arsenal. Nel frattempo la sfida è già cominciata, per lo meno, fuori dal campo.

Allegri ha mandato una frecciatina a Chiellini: «Speravo gli annullassero il gol contro il Catania, a Ibra lo fanno spesso». Si prevede un trattamento speciale per il centrale bianconero sabato sera…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori