CALCIOMERCATO/ Milan, Higuain o Van Persie il grande colpo, ma occhio a Drogba

Mancano cinque mesi alla riapertura del calciomercato, ma il Milan è già alla ricerca di un grande colpo. Si seguono Van Persie e Higuain, ma attenzione a Drogba. 

25.02.2012 - La Redazione
Van-Persie
Van Persie (infophoto)

Mancano cinque mesi alla riapertura del calciomercato, ma questo non basta a frenare il tourbillon di nomi e voci che orbitano intorno alle varie società. Il Milan, in questo andirivieni di indiscrezioni occupa sicuramente una posizione privilegiata. Il mancato approdo di Tevez alla corte di Massimiliano Allegri è stato solo parzialmente colmato dall’approdo di Maxi Lopez all’ombra della madonnina, tuttavia, con una Champions destinata a proseguire e con la situazione Pato ancora tutta da delineare, la possibilità di un grande colpo regalato dal presidente Berlusconi alla torcida rossonera, non è da escludere a priori. È vero, in regime di Fair Play Finanziario viene difficile credere in un’operazione estremamente dispendiosa alla Kaka o alla Shevchenko, tuttavia non occorre andare tanto indietro per trovare inaspettati regali del patron milanista alla sua squadra. Basta scorrere con l’orologio sino all’estate di due anni fa, quando, dopo un mercato improntato al risparmio ed al rispetto delle regole dettate dall’Uefa, proprio sulla sirena arrivarono i craque Ibrahimovic e Robinho, decisivi per la vittoria dello scudetto nella scorsa stagione; oppure andando ancora più indietro: estate 2008, il presidente rossonero mette le mani sul sogno Ronaldinho dopo un inseguimento durato oltre 4 anni, nonostante le ovvie smentite di rito precedenti all’operazione. Insomma, se è vero che anche per la prossima estate la campagna di rafforzamento dei rossoneri sarà improntata sui parametri zero e su operazioni low cost, questo non può escludere a priori l’arrivo di un grande nome. Il reparto maggiormente indiziato per un rinforzo di tale portata è ovviamente l’attacco. Con Inzaghi in scadenza di contratto, Pato sempre probabile partente ed El Shaarawy pronto per una stagione in prestito prima di ritornare da protagonista a Milanello, la situazione del pacchetto offensivo resta in bilico. Tre i nomi sul quale orbitano le speranze della dirigenza rossonera: Drogba, Higuain e Van Persie (in rigoroso ordine alfabetico). Il sogno è ovviamente l’olandese dell’Arsenal, rivale negli ottavi di Champions League nonché pallino di Adriano Galliani. Le dichiarazioni dello stesso amministratore delegato rossonero dopo lo scontro con i Gunners, hanno ovviamente fatto rumore. A nulla sono servite le precisazioni del dirigente milanista, il giocatore piace (ed anche molto) e resta in cima alla lista dei desideri.  

Ad alimentare i sogni dei diavoli c’è la stessa volontà dell’attaccante tulipano. Seccato dai deludenti risultati ottenuti dai Gunners e già pronto con le valige. Inutile dire, però, che alla porta della società inglese c’è già la fila. Si potrebbe allora ripiegare su Higuain che pur mostrando quotidianamente il suo valore, fatica ad imporsi nel Real Madrid, soffocato dall’enorme concentrazione di stelle presenti nello spogliatoio delle merengues. Milano ed il Milan potrebbero essere allora la collocazione ideale per consacrarsi in maniera imponente nel panorama mondiale; in questo caso però il problema per la riuscita dell’operazione sarebbe tutto di carattere economico. Il cartellino del Pipita, prossimo ai 35 milioni di euro, non è alla portata del Milan, fatto salvo clamorose contropartite tecniche (Thiago Silva?). L’ultima risorsa sarebbe allora Didier Drogba. L’ivoriano arriverebbe praticamente gratis ma a discapito delle altre opzioni avrebbe un’età più avanzata e meno appeal su tifosi e dirigenza.  



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori